Home Archivio storico 1998-2013 Generico Catanzaro, l’Usr istituisce diciassette posti di sostegno in più

Catanzaro, l’Usr istituisce diciassette posti di sostegno in più

CONDIVIDI
  • Credion

Proprio un bel regalo di natale per diciotto famiglie calabresi. Il 20 dicembre scorso infatti il Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, Francesco Mercurio, ha istituito 17 nuovi posti, più uno spezzone di 12,5 ore, nel sostegno per la provincia di Catanzaro. Il tutto in modo da recupero un rapporto paritario (uno ad uno) tra l’insegnante di sostegno e l’alunno disabile.

La decisione è arrivata dopo la diffida presentata all’Ufficio Scolastico dalla Federazione Lavoratori della Conoscenza (Flc) della Cgil provinciale di Catanzaro che riprendeva la Sentenza numero 80 del 26 febbraio 2010, sul diritto all’istruzione degli studenti disabili, con cui la Corte Costituzionale abrogava qualsiasi “tetto” per gli organici del sostegno.
Lo spiega Gianfranco Trotta, segretario generale della Flc Ggil Calabria: “Il 13 ottobre scorso, la Flc Cgil provinciale di Catanzaro, in concerto col proprio livello regionale, convocava una conferenza stampa in cui esplicitava in modo inequivocabile come invece il “Gruppo H” calabrese, ossia l’organo istituzionale preposto ad attivare le cattedre sul sostegno, avesse invece operato tagli indiscriminati su tutti i livelli di scuola, venendo meno così a quanto stabilito dalla Sentenza n. 80 e, soprattutto, alle ineludibili aspettative delle famiglie che vedono ancora nella scuola l’unico possibile supporto sociale che possa in qualche modo sostenere le loro difficoltà”.