Home Archivio storico 1998-2013 Generico Cattedre vacanti presso la Scuola militare “Nunziatella” di Napoli

Cattedre vacanti presso la Scuola militare “Nunziatella” di Napoli

CONDIVIDI
  • Credion
Le cattedre messe a concorso per il liceo classico statale e scientifico statale riguardano le seguenti discipline: storia e filosofia (classe A 037), italiano e latino (classe A 051), greco e latino (classe A 052). Le cattedre disponibili sono una per ciascuna classe di concorso.
Ai sensi dell’art. 31 del Regio Decreto 6 maggio 1923, n. 1054, e del Decreto ministeriale del 27 gennaio 1995, possono partecipare al concorso i docenti di ruolo ordinario di istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Ministero dell’istruzione, che abbiano superato il periodo di prova per la materia costituente la cattedra di insegnamento per cui intendono concorrere e per il grado di istituto per il quale saranno messi a disposizione.
Tutte le operazioni concorsuali sono affidate al comando della Scuola militare “Nunziatella” per delega del Ministero della difesa.
Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice e corredate di un curriculum (in quattro esemplari) – nel quale il candidato riporta gli studi compiuti, gli esami superati, i titoli conseguiti ed i servizi prestati, le funzioni svolte, gli incarichi ricoperti ed ogni altra attività (scientifica,
didattica, pubblicistica) eventualmente esercitata – devono essere fatte pervenire entro il 31 marzo 2009 direttamente al Comando della Scuola militare “Nunziatella” – Via Generale Parisi, 16 – 80123 Napoli.
Nell’istanza gli aspiranti devono indicare: le generalità complete (età, stato civile, cittadinanza italiana, godimento dei diritti politici, iscrizione nelle liste elettorali, titolo di studio prescritto, assenza di condanne penali); l’istituto scolastico presso il quale attualmente insegnano; gli eventuali titoli preferenziali posseduti; i documenti annessi alla domanda; l’indirizzo e il numero di telefono (possibilmente anche cellulare) presso il quale si desidera vengano inviate eventuali comunicazioni.
Occorre, inoltre, autorizzare l’Amministrazione all’uso d’ufficio dei dati personali ai sensi della legge n. 675/1996.
I documenti (conformi alle norme sulle autentiche e non soggetti all’imposta di bollo) da allegare all’istanza sono:
a) dichiarazione del dirigente scolastico dell’istituto attestante la posizione del concorrente nei riguardi della carriera;
b) atti che attestano il possesso dei titoli culturali, scientifici e professionali dichiarati nel curriculum ed ogni altro documento ritenuto utile nel proprio interesse;
c) copia dello stato di servizio rilasciato dal Csa di competenza dal quale risulti la nomina e la conferma in ruolo;
d) pubblicazioni (possibilmente in due esemplari). Sul frontespizio di ogni pubblicazione deve essere indicato il nome, cognome e il recapito del concorrente nonché il concorso cui prende parte. Non è consentito fare riferimento a documenti o pubblicazioni che siano stati presentati presso altre Amministrazioni.
 
Al termine delle valutazioni dei curricula prodotti, l’apposita commissione determina, per ciascuna cattedra messa a concorso, una graduatoria; entro il termine che verrà comunicato dall’Amministrazione, gli interessati potranno presentare i documenti, in carta semplice, attestanti gli eventuali titoli di preferenza indicati nella domanda che diano luogo, a parità di valutazione, all’applicazione dei benefici previsti dalle vigenti disposizioni in favore dei profughi, degli orfani di guerra o per servizio, dei figli dei mutilati di guerra o per servizio, o assimilati.
Gli idonei che nelle rispettive graduatorie sono compresi nel numero dei posti a concorso sono dichiarati “vincitori” e collocati (con il benestare del Miur) a disposizione del Ministero della difesa a tempo indeterminato, ma possono, in ogni tempo, essere restituiti al Ministero dell’istruzione con decorrenza dall’inizio del successivo anno scolastico.
I vincitori del concorso godranno del trattamento economico spettante alla classe stipendiale cui appartengono.

Il bando è pubblicato alla pagina web relativa ai concorsi per il personale civile: http://www.difesa.it/Concorsi/personale+civile/concorso-dettaglio.htm?DetailID=3553