Home Archivio storico 1998-2013 Generico Ccnl anche in ambito Afam

Ccnl anche in ambito Afam

CONDIVIDI
  • GUERINI


Domenica 25 luglio le organizzazioni sindacali rappresentative della categoria hanno siglato il primo Contratto Nazionale del comparto dell’Alta Formazione Artistica e Musicale. Viene così riconosciuto in ambito Afam un nuovo, specifico stato giuridico dei docenti e del personale dell’area generale, tecnico-amministrativa, che consente di superare le limitazioni legate al precedente sistema, ormai carente se non addirittura in contraddizione rispetto alle innovazioni apportate dalla Legge di riforma n. 508/99.
Per quanto concerne l’aspetto economico di questo primo Contratto di comparto, che entrerà in vigore dopo i passaggi di controllo e di registrazione previsti per legge, sono state individuate alcune priorità rimandando il raggiungimento degli obiettivi prefissati alla trattazione del secondo biennio economico 2004/2005. Per tale motivo è stata firmata una nota a verbale che chiede l’impegno a destinare al riconoscimento tabellare dei docenti una rilevante quota degli stanziamenti per il biennio 2004/2005.

Questo il testo della dichiarazione a verbale sottoscritta dai sindacati del settore Afam: "Le Organizzazioni sindacali dichiarano che la sottoscrizione del primo contratto di comparto ha posto le fondamenta giuridiche per procedere verso il pieno raggiungimento degli obiettivi della legge 508/99 e derivate per il personale dell’Afam. A tal fine le Organizzazioni sindacali assumono sin da ora l’impegno a sostenere nel biennio contrattuale 2004-2005 l’assegnazione di una rilevante quota delle risorse finanziarie al riconoscimento tabellare dell’area docente".
Si possono così riassumere alcuni degli obiettivi più importanti raggiunti con questo contratto:

sono state istituite due fasce di docenza, con inquadramento nella prima degli attuali docenti con uno specifico profilo professionale e priorità nell’assegnazione per lo svolgimento dei corsi accademici di primo e secondo livello e di specializzazione; inquadramento nella seconda fascia di docenza degli assistenti, pianisti accompagnatori e accompagnatori al pianoforte, con pari stato giuridico rispetto ai docenti di prima fascia; innalzamento economico degli accompagnatori al pianoforte dal VI al VII livello.

Anche in previsione di quanto contenuto nel Regolamento sugli ordinamenti didattici in via di emanazione, è stata concordata, inoltre, la possibilità, in sede di contrattazione decentrata integrativa, di una nuova attribuzione dell’orario di lavoro.
Per il personale non docente, si è ottenuto il riconoscimento dell’area EP2 per il Direttore amministrativo, che raggiunge il livello economico dei docenti, nonché dell’area EP1 ai Dsga con la assegnazione della qualifica di Direttore dell’ufficio di ragioneria e relativo progresso economico. Inoltre, sono stati previsti nuovi profili professionali e la possibilità di carriere interne.

Si è concordata anche l’attivazione di comitati paritetici sul fenomeno del "mobbing".