Home Politica scolastica Centemero (Fi), nel DdL le paritarie sono ancora un fantasma

Centemero (Fi), nel DdL le paritarie sono ancora un fantasma

CONDIVIDI

“Il 15 settembre non tutti i 100.000 docenti del piano assunzionale entreranno in classe: solo 50.000 di loro saranno assunti mentre l’organico per il potenziamento slitta di un anno. I posti verranno coperti secondo il vecchio sistema, in cui sono i docenti a scegliere la scuola dove insegnare in base al punteggio. E tutto a causa del congresso permanente del PD”. Lo scrive, in un intervento pubblicato su ‘il Mattinale’, la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero.

“Grazie al contributo di Forza Italia – prosegue – da ora in poi si assumerà solo per concorso ponendo fine, ci auguriamo per sempre, alle graduatorie che scorrono solo per anzianità. Tutti gli abilitati, Tfa e Pas, potranno partecipare al concorso che verrà bandito entro dicembre 2015 e ci auguriamo venga riconosciuto e valutato il merito di chi ha superato percorsi altamente formativi e selettivi. Purtroppo, invece, le scuole paritarie sono ancora un fantasma nel nostro sistema di istruzione. La possibilità di detrazione delle rette andrebbe aumentata ma soprattutto il nostro sistema ha bisogno dell’introduzione del costo standard che permetterebbe l’efficienza del sistema e di liberare risorse”, conclude. 

Icotea