Home Politica scolastica Centemero (FI), no a violenze, abbassare i toni

Centemero (FI), no a violenze, abbassare i toni

CONDIVIDI
  • Credion

“L’espressione del dissenso è legittima se si svolge in modo civile, democratico e non violento. Per questo, non posso che esprime sconcerto per le degenerazioni violente che hanno assunto le manifestazioni di oggi contro la Buona scuola in diverse città”. Lo dichiara la responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero. “Quanto al merito delle proteste, tutti dovrebbero ricordare che il sistema educativo non può essere concepito come una leva per creare posti di lavoro: al centro della scuola ci sono gli studenti e la loro formazione. Ed è ora di smetterla con le polemiche sulla figura del preside, oggetto di attacchi e di pregiudizi: nelle nostre scuole non c’è alcun ‘padrone’. E’ necessario che tutti abbassino i toni, altrimenti si rischia di spostare il confronto sulla scuola su un terreno che non giova a nessuno, tantomeno alla crescita dei ragazzi e alla loro occupabilità”, conclude.