Home Pensionamento e previdenza Cessazioni dal 1° settembre 2022, accertamento del diritto a pensione e domanda...

Cessazioni dal 1° settembre 2022, accertamento del diritto a pensione e domanda all’INPS

CONDIVIDI
  • Credion

Con circolare n. 30142 dell’1° ottobre 2021, di trasmissione del D.M. 294, il Ministero dell’Istruzione ha fissato al 31 ottobre (quindi con un largo anticipo rispetto agli scorsi anni) il termine per la presentazione delle domande, tramite POLIS, di cessazione dal servizio.

LA CIRCOLARE

IL DECRETO

LA TABELLA RIEPILOGATIVA

A seguito della presentazione delle domande, le pratiche passeranno nelle mani degli Ambiti provinciali o delle Istituzioni scolastiche, che svolgeranno una serie di attività, tra cui l’esatta ricognizione delle domande di Ricongiunzione, Riscatti, Computo, nonché dei relativi allegati, prodotte entro il 31 agosto 2000 e non ancora definite, con riferimento a coloro che cesseranno dal servizio con decorrenza dal 1° settembre 2022. Tale attività è necessaria e propedeutica al completamento della posizione assicurativa finalizzata alla certificazione, da parte dell’Inps, del diritto a pensione.

Icotea

Le posizioni relative ai pensionandi dovranno essere progressivamente sistemate entro il 14 gennaio 2022.

Accertamento del diritto a pensione

L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico sarà effettuato da parte delle sedi competenti dell’INPS sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo individuale ed esclusivamente con riferimento alla tipologia di pensione indicata nelle istanze di cessazione, dandone periodico riscontro al MI, per la successiva comunicazione al personale, entro il termine ultimo del 20 aprile 2022.

Convalida al SIDI

Le cessazioni devono essere convalidate al SIDI con l’apposita funzione solo dopo l’accertamento del diritto a pensione da parte dell’INPS.

Inoltro della domanda di pensione

Dopo l’accertamento del diritto a pensione, le domande devono essere inviate direttamente all’Ente Previdenziale, esclusivamente attraverso le seguenti modalità:

1) presentazione della domanda on-line accedendo al sito dell’Istituto, utilizzando uno dei seguenti sistemi di autenticazione alternativi attualmente accettati dall’INPS:

  • Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)
  • Carta d’Identità Elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

2) presentazione della domanda tramite Contact Center Integrato (n. 803164);

3) presentazione telematica della domanda attraverso l’assistenza gratuita del Patronato.

Tali modalità saranno le uniche ritenute valide ai fini dell’accesso alla prestazione pensionistica.

RIVEDI LA DIRETTA