Home Archivio storico 1998-2013 Generico CinemAvvenire

CinemAvvenire

CONDIVIDI
  • Credion

Sarà un’apposita commissione, composta da registi, scrittori, esperti di linguaggio audiovisivo, di critica cinematografica e di didattica, oltre che da un rappresentante del Miur, a selezionare gli studenti che durante lo svolgimento della 60a edizione della Mostra cinematografica di Venezia, che si svolgerà dal 27 agosto al 6 settembre 2003, potranno assistere a tutte le proiezioni, avere incontri con gli autori, i registi ed i critici nonché partecipare ad alcune altre iniziative culturali (seminari, convegni, concerti,ecc.) appositamente programmate per loro.
Ad esempio, sarà realizzato un seminario di lettura e di analisi dei film in chiave esistenziale, per consentire ai giovani partecipanti di affrontare il discorso sul cinema con particolare riferimento all’aspetto dei contenuti e dei valori umani e sociali che il cinema stesso propone.

Gli studenti possono partecipare realizzando una sceneggiatura per un cortometraggio o un breve video oppure svolgendo un tema su uno degli argomenti proposti quest’anno (tra le cinque tracce suggerite dall’Associazione Centro Internazionale CinemAvvenire, d’intesa con la Mostra Internazionale di Arte Cinematografica e la Biennale di Venezia, gli studenti potranno scegliere quella più rispondente ai loro interessi culturali).

Il bando per selezionare 100 giovani, tra i 18 e i 28 anni di età, studenti universitari e delle ultime classi delle scuole superiori si estende da quest’anno agli altri Paesi dell’Unione Europea, come momento propedeutico alla manifestazione Cinedays 2003 della Commissione Europea, con cui collabora il Ministero dell’Istruzione.

I lavori dovranno pervenire, entro il 31 maggio, corredati dei dati dello studente, della allegata scheda compilata e della fotocopia di una ricevuta del versamento di 10 euro per l’iscrizione all’Associazione "CinemAvvenire", al seguente indirizzo: Concorso CinemAvvenire – Miur – Mostra del Cinema di Venezia – Casella Postale n. 11/270 – 00141 – Roma.

Le sceneggiature ritenute migliori, oltre che per la scelta dei partecipanti, saranno ulteriormente selezionate

per individuare una rosa da sottoporre a produttori e registi per la loro realizzazione. I video ritenuti più interessanti saranno proiettati a Venezia nell’ambito di "CinemAvvenire" e concorreranno alla selezione per

il CinemAvvenire Film Festival e la rassegna europea itinerante GenerAction Cinema.
Inoltre, tra i giovani partecipanti sarà costituita una giuria che assegnerà, a conclusione della Mostra di Venezia, durante un’apposita manifestazione, i premi "CinemAvvenire" per il miglior film in concorso, la migliore opera prima, il miglior film sul rapporto uomo-natura, e il premio della Giuria Internazionale "Il cerchio non è rotondo. Cinema per la pace e la ricchezza della diversità".

Con una quota di partecipazione di 300 €uro, ad integrazione del contributo offerto dagli organizzatori, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Biennale, i giovani selezionati riceveranno vitto e l’alloggio dal 25 agosto al 7 settembre 2003 al Lido di Venezia (il versamento dovrà essere effettuato dopo aver ricevuto la comunicazione di essere stati selezionati). Le spese di viaggio sono a carico dei partecipanti.

La manifestazione "CinemAvvenire", nata da un’idea del regista Gillo Pontecorvo, si propone innanzitutto di avvicinare i giovani al cinema – in particolare al cinema d’autore – e di far loro conoscere dall’interno una importante Mostra internazionale come quella di Venezia e altri festival cinematografici (dal Torino Film Festival, alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, al Giffoni Film Festival per i ragazzi più piccoli, al Videofestival di Vivere il Mare, al Festival Internazionale del cortometraggio di Siena e all’Infinity Festival di Alba).
Tra gli obiettivi di "CinemAvvenire" (maggiori informazioni sul sito internet
www.cinemavvenire.it, cliccabile da "Ulteriori approfondimenti"), anche quello di sviluppare la cultura cinematografica, audiovisiva e multimediale tra i giovani, sia nella scuola che negli altri momenti di aggregazione giovanile nonché di favorire la decodificazione e l’uso dei linguaggi audiovisivi come veicolo di cultura e occasioni di confronto sui valori.
Da quest’anno "CinemAvvenire" lancia un bando per la realizzazione di video (da presentare entro il prossimo 31 maggio allo stesso indirizzo già citato) da parte di ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni, sia per propria iniziativa sia nell’ambito di attività scolastiche. I cortometraggi selezionati dalla giuria saranno proiettati a Venezia durante la Mostra del Cinema nell’ambito della rassegna di "CinemAvvenire" e verranno trasmessi, interamente o in parte, nel programma di Rai Tre "Screensaver" .