Home Attualità Classi in quarantena, Rusconi (Anp Lazio): “Auspichiamo si vaccinino dai 12 anni...

Classi in quarantena, Rusconi (Anp Lazio): “Auspichiamo si vaccinino dai 12 anni in su”

CONDIVIDI
  • Credion

La scuola sta pian piano riprendendo in tutta Italia. A mancare sono solo gli studenti di Puglia e Calabria che torneranno fra i banchi lunedì 20 settembre. Si tratta anche del ritorno in classe in presenza dopo l’obbligatorietà al green pass per il personale scolastico. Obbligo che però, come si sa, non riguarda gli alunni che in buona percentuale si sono comunque vaccinati nelle ultime settimane.

Si pensava di chiudere la partita con la Dad (almeno quella necessaria per via del Covid) e invece i casi di contagi, quarantena e conseguente didattica a distanza stanno pian piano aumentando in pochi giorni dal ritorno fra i banchi. Prima Bolzano e l’Alto Adige, poi Milano, Lodi, fino all’Emilia-Romagna, la Sardegna e il Lazio.

Icotea

“Sono circa un centinaio le classi in quarantena su un totale di 400mila, a Roma poche decine” spiega Mario Rusconi, presidente dell’Associazione Nazionale Presidi del Lazio. “Ci sono ben 12mila classi con un numero di oltre 25 studenti ed è pensabile che qui possa esserci una maggiore diffusione del virus, pur indossando le mascherine. Auspichiamo che i ragazzi dai 12 anni si vaccinino, la risposta dei 16.17enni è molto ampia”.

Bianchi: situazioni specifiche

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, non sembra però preoccupato, li considera casi isolati: “Sono situazioni specifiche, non sono decine, le stiamo controllando. Lo abbiamo scritto nel decreto del 6 agosto che laddove ci fossero state delle situazioni di contagio saremmo stati in grado di controllarle e così stiamo facendo. Le stiamo controllando”.

Per il responsabile del dicastero dell’Istruzione, in definitiva, “stiamo parlando di numeri limitati rispetto al totale che, con molta, gioia è ripartito”.