Home Ordinamento scolastico Comitati di valutazione? Non servono a nulla

Comitati di valutazione? Non servono a nulla

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il bonus da attribuire ai docenti non può confondersi con la valutazione ai docenti: la UilScuola torna all’origine al premio in denaro ai prof che ha natura di salario accessorio e quindi soggetto a contrattazione, non di valutazione per elargire denaro.

Concepire in questo modo la valutazione dei docenti significa non riconoscere loro le molteplici e diverse professionalità, svilite da trattamenti economici troppo bassi, che si intende nascondere sotto goffi tentativi di valorizzazione del merito.

Solo una adeguata sede pattizia può intervenire in maniera equilibrata sulla materia, specifica la UilScuola.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’identificazione nominativa dei componenti del comitato di valutazione, non fornisce alcun elemento di sistema, la rilevazione parte in modo asimmetrico rispetto a finalità ed obiettivi che dovranno essere riallineati dal comitato tecnico nazionale. 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

A che serve, si chiede la UilScuola, ai fini della rilevazione conoscere i nomi dei componenti invece che la loro professionalità? Anzianità di servizio,  titolarità, esperienza pregressa, formazione specifica e quant’altro. A cosa rileva il tipo  di comunicazione usata per le motivazioni di attribuzione del  bonus?  Il monitoraggio non deve aumentare la  già  lunga pletora delle complicazioni burocratiche né confondere ancor più le idee.

Le   modifiche alla tempistica già definita per la elaborazione delle procedure di autovalutazione, il RAV, ed i suoi aggiornamenti, i piani di miglioramento, il bilancio sociale hanno l’effetto di far coincidere impropriamente  il bonus con la valutazione  delle persone.

Il bonus e la chiamata diretta dagli ambiti sono effetti  tra i più nefasti della legge 107 che vanno cambiati. 

Preparazione concorso ordinario inglese