Home Archivio storico 1998-2013 Generico Comitato nazionale per l’orientamento

Comitato nazionale per l’orientamento

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Evidenziando gli obiettivi che si prefigge il Comitato nazionale per l’orientamento, il ministro Letizia Moratti, presente all’incontro, ha ribadito che "l’orientamento è strumento e strategia di promozione del successo educativo e formativo, di reale esercizio della cittadinanza, di integrazione e coesione sociale".
Sull’attuale situazione dell’orientamento, il Ministro dell’Istruzione ha parlato di "un panorama variegato e frammentato", specificando che "c’è il patrimonio costituito da un lavoro quasi ventennale, che va recuperato in un’ottica di evoluzione; e c’è anche una grande richiesta, che viene da istituzioni ed operatori, di una ricomposizione e definizione di un quadro unitario in materia di orientamento".
Per cercare di mettere a punto un percorso comune finalizzato a definire l’impianto di un sistema unitario di orientamento lungo tutto l’arco della vita, a partire dalla scuola primaria, è stato costituito un "tavolo" di confronto e di coordinamento con le istituzioni, gli enti e le associazioni che su questo tema condividono competenze, ruoli e servizi.

"Il sistema di orientamento – ha aggiunto la Moratti – dovrà essere: accessibile a tutti, qualitativamente valido e interconnesso con tutte le aree della vita sociale, centrato sulla domanda più che sull’offerta; centrato sulla rete territoriale e sui soggetti che la rappresentano: la scuola, la famiglia, le regioni e gli enti locali, il mondo del volontariato e l’associazionismo, il mondo del lavoro e delle imprese".

Da questo anno scolastico il Miur ha predisposto il Piano nazionale per l’orientamento, le cui linee programmatiche d’indirizzo verranno messe a punto dal suddetto Comitato nazionale.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese