Home Graduatorie Concorsi 24 mesi ATA, domande dal 27 aprile al 18 maggio: profili...

Concorsi 24 mesi ATA, domande dal 27 aprile al 18 maggio: profili e requisiti

CONDIVIDI

Dal 27 aprile prenderà il via la procedura per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA per la formazione delle graduatorie per l’anno scolastico 2022-2023 (le cosiddette Graduatorie 24 mesi ATA).

Entro il 26 aprile i singoli Uffici scolastici regionali pubblicheranno i relativi bandi. La scadenza per presentare la domanda, tramite POLIS – Istanze on-line, sarà il 18 maggio.

Icotea

I candidati, per poter accedere al servizio, devono essere in possesso di un’utenza SPID valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del
Ministero dell’istruzione e l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Tutte le indicazioni sono contenute nella nota 13671 del 5 aprile 2022.

SCARICA LA NOTA

Per quali profili si può presentare domanda

I concorsi sono finalizzati all’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai seguenti profili professionali dell’area A e B del personale ATA:

Area A
Profilo: Collaboratore scolastico

Area As
Profilo: Addetto alle aziende agrarie

Area B
Profilo: Assistente amministrativo
Profilo: Assistente tecnico
Profilo: Cuoco
Profilo: Guardarobiere
Profilo: Infermiere

Requisiti di servizio

Il richiedente deve aver svolto due anni di servizio presso la scuola statale ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi.

Scelta delle sedi

La scelta delle istituzioni scolastiche, in cui si richiede l’inclusione nelle graduatorie, sarà effettuata in modalità telematica. L’istanza sarà disponibile dopo che gli uffici provinciali avranno completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria.

Modalità, tempi e aspetti specifici della procedura on-line per la scelta delle sedi saranno comunicati con successiva nota.

Valutazione servizio civile

È valutabile come servizio svolto presso enti pubblici anche il servizio civile volontario svolto dopo l’abolizione dell’obbligo di leva.

Assistenti amministrativi che hanno svolto ruolo di DSGA

Nei bandi sarà prevista la possibilità per gli assistenti amministrativi non di ruolo di dichiarare la prestazione effettuata in qualità di DSGA nell’a.s. 2019-20 quale servizio svolto nel profilo professionale di assistente amministrativo. La medesima possibilità deve essere prevista anche per il servizio svolto in qualità di DSGA nell’a.s. 2020-21 sulla base dell’intesa del 18 settembre 2020.