Home Graduatorie Concorsi 24 mesi ATA, le FAQ del Ministero: domande entro il 18...

Concorsi 24 mesi ATA, le FAQ del Ministero: domande entro il 18 maggio

CONDIVIDI

Fino al 18 maggio 2022 sono aperte le funzioni POLIS per presentare le domande per la procedura per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA per la formazione delle graduatorie permanenti per l’anno scolastico 2022-2023 (le cosiddette Graduatorie 24 mesi ATA).

I concorsi, ricordiamo, sono finalizzati all’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai seguenti profili professionali:

Icotea

Area A – Collaboratore scolastico

Area As – Addetto alle aziende agrarie

Area B – Assistente amministrativo, Assistente tecnico, Cuoco, Guardarobiere, Infermiere.

Possono presentare domanda solo coloro che hanno svolto due anni di servizio presso la scuola statale ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi. Le frazioni di mese vengono tutte sommate e si computano in ragione di un mese ogni 30 giorni e l’eventuale residua frazione superiore a 15 giorni si considera come mese intero.

Ovviamente, i candidati dovranno anche possedere il titolo valido per l’accesso al profilo professionale di interesse.

In merito alla presentazione dell’istanza, il MI ha pubblicato alcune faq.

  1. Ho un servizio militare/civile o un servizio prestato in altra amministrazione pubblica che è a cavallo fra due anni scolastici.
    Non riesco ad inserirlo perchè l’applicazione consente di registrare i servizi solo per anno scolastico. Inserire il servizio suddiviso fra due anni scolastici, facendo terminare il primo periodo al 31 di agosto e iniziare il secondo periodo dal 1 settembre, in modo tale che il punteggio attribuito sia equivalente in quanto senza soluzione di continuità.
  2. In quali casi può utilizzare il codice “XX – altro profilo”?
    Si può utilizzare in tutti i casi in cui si è svolto un servizio da docente nella scuola statale o un servizio di qualsiasi tipologia presso altra amministrazione pubblica.
  3. Sono iscritto nel profilo di collaboratore scolastico della provincia di Roma e intendo iscrivermi, avendone titolo, anche nel profilo di assistente amministrativo. So che per il nuovo profilo devo indicare tutti i servizi mentre per l’altro devo riportare solo gli aggiornamenti, ma non ho la possibilità di comunicarli distintamente.
    E’ stato scelto di evitare di far replicare all’aspirante i servizi già dichiarati. All’accesso all’applicazione viene prospettato un messaggio sul comportamento da adottare. Il messaggio è il seguente:
    l’aspirante che si iscrive per la prima volta in queste graduatorie deve dichiarare tutti i titoli e tutti i servizi;
    l’aspirante che aggiorna una graduatoria in cui era già presente lo scorso anno deve inserire solo i titoli e i servizi non precedentemente dichiarati;
    l’aspirante che aggiorna un profilo e si inserisce in un altro deve dichiarare tutti i titoli e tutti i servizi indicando per ognuno se trattasi di servizio valido ai fini dell’inserimento oppure dell’aggiornamento o di entrambi.
  4. Nella sezione dei servizi, ricevo il messaggio “I campi mesi e giorni non possono superare i giorni determinati dal periodo Dal……….. Al…………”. Cosa vuol dire?
    Vuol dire che il numero di mesi e di giorni inseriti puntualmente dall’interessato è maggiore del numero massimo di mesi e giorni presenti nell’intervallo indicato per quello specifico servizio. Questo è un messaggio bloccante.
  5. Nella sezione dei servizi, ricevo il messaggio “E’ stato inserito un numero di mesi e di giorni di servizio inferiore all’intero periodo”. Cosa vuol dire?
    Vuol dire che il numero di mesi e di giorni inseriti puntualmente dall’interessato è minore del numero di mesi e giorni presenti nell’intervallo indicato per quello specifico servizio. Questo è un messaggio non bloccante che non vuole evidenziare un errore ma solo segnalare che il numero di mesi e giorni è inferiore al periodo indicato. Tale circostanza si verifica quando l’aspirante indica come periodo un intervallo in cui ha prestato più servizi, non continuativi, sulla stessa istituzione scolastica e per lo stesso profilo. Si ricorda che in caso di differenza fra i mesi-giorni dell’intero periodo e i mesi-giorni indicati puntualmente prevale il numero di mesi-giorni indicato puntualmente.