Home Precari Concorso dirigenti, tirocinio nelle scuole in cui c’è preside titolare

Concorso dirigenti, tirocinio nelle scuole in cui c’è preside titolare

CONDIVIDI

Manca davvero poco per l’emanazione del prossimo concorso dirigenti. E’ arrivato anche l’ok da parte del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione che darà il via al reclutamento di nuovi presidi.

L’unico rilievo mosso dall’organo riguarda il tirocinio degli aspiranti dirigenti che non dovrebbe svolgersi nelle scuole date a reggenza, riporta Italia Oggi. Il tirocinio si svolgerà solo negli istituti dove via sia un dirigente titolare e un direttore dei servizi generali e amministrativi

Icotea

 

SELEZIONI – Le selezioni consisteranno in una prova scritta e un colloquio orale. Se il numero di candidati sarà superiore al triplo dei numeri dei posti messi a concorso ci sarà una prova pre-selettiva. I candidati che supereranno le prove saranno ammessi a un corso di formazione della durata di 2 mesi a cui seguirà un tirocinio di 4 mesi. Al termine sarà compilata una graduatoria nazionale: i vincitori risulteranno i candidati collocati nelle posizioni dalla prima all’ultima posizione pari al numero dei posti messi a concorso, cioè se i posti a concorso saranno 100, i vincitori saranno i primi 100 in graduatoria.

DOMANDE – Le domande per partecipare dovranno essere presentate esclusivamente via internet. Nella domanda si dovrà specificare la lingua straniera tra inglese, spagnolo, francese, tedesco nella quale intenderà sostenere le relative prove.

LE PROVE – Lo schema di regolamento prevede una prova selettiva solo se ci  sarà un’alta domanda. Consisterà in 100 quesiti a risposta multipla che saranno estratti da un’apposita banca dati. Non è previsto un punteggio minimo, saranno ammessi candidati in numero pari al triplo del numero messi a concorso, cioè se i posti saranno 300, saranno ammessi in 900

PROVA SCRITTA  – Consisterà in 5 quesiti a risposta aperta e 2 in lingua straniera. Il candidato dovrà dimostrare di possedere un livello B2 della lingua.

PROVA ORALE – Colloquio tramite il quale la commissione accerterà la preparazione professionale del candidato, la capacità di risolvere un caso riguardare la funzione di dirigente scolastico, la conoscenza dell’informatico e della lingua straniera prescelta.

 

PREPARATI AL CONCORSO DS CON I NOSTRI CORSI (CLICCA QUI)

 

{loadposition carta-docente}