Home Concorsi Concorso docenti 2016, quando la prova suppletiva è la fotocopia della prova...

Concorso docenti 2016, quando la prova suppletiva è la fotocopia della prova ordinaria

CONDIVIDI

Il concorso docenti del 2016 sarà ricordato per tantissimi motivi, la maggior parte di questi negativi, purtroppo.

Prima di tutto i ritardi a catena, che hanno portato ad allungarsi notevolmente i tempi di conclusione delle prove e di conseguenza, come abbiamo già scritto, lo slittamento delle immissioni in ruolo che adesso, alla luce dei trasferimenti della scuola primaria e dell’infanzia, rischia di lasciare ancora fuori moltissimi vincitori, rimasti senza cattedra al momento.

Icotea

Poi c’è stato il caso nazionale, più volte riportato da questa testata, dell’altissimo numero di bocciati, specie per il concorso alle scuole elementari e materne, che ha scatenato un dibattito sulla preparazione dei futuri insegnanti.

Anche le prove suppletive, rimedio del Miur dopo aver escluso inizialmente alcune categorie di candidati dalle prove ordinarie, che ha portato altri malumori e ritardi.

A tal proposito, un nostro lettore, Guglielmo Spadaro, ci segnala quanto segue:

“In data 24 Maggio 2017 si è svolta presso l’Istituto Marconi di Catania la prova pratica suppletiva per la classe di Concorso B015 Laboratori di Scienze e Tecnologie Elettriche ed Elettroniche valevole per la regione Sicilia e Calabria. Si riscontra che la suddetta prova è pressoché simile alla prova svoltasi in precedenza in quanto si richiede l’utilizzo dello stesso software e nella traccia vi è soltanto qualche piccola variazione nello schema da riprodurre. Trattasi quindi di notevole vantaggio per quanti hanno potuto svolgere la prova suppletiva, in quanto essendo a conoscenza della traccia uscita nella prova ordinaria hanno avuto un anno di tempo per esercitarsi e studiare.”

LEGGI QUI LA PROVA DEL 16 GIUGNO 2016

LEGGI QUI LA PROVA DEL 24 MAGGIO 2017

E’ vero che simile non vuol dire uguale, ma certamente la situazione ha creato un palese vantaggio, dato che sulla base della prova ordinaria di questa classe di concorso, i candidati avranno preparato la prova suppletiva.

Insomma, più si va avanti, più il clima intorno al concorso docenti si fa rovente.

 

 {loadposition facebook}