Home Concorsi Concorso Dsga riservato ai facenti funzione, la parola passa a Fioramonti

Concorso Dsga riservato ai facenti funzione, la parola passa a Fioramonti

CONDIVIDI

E’ indubbio che il nuovo Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, avrà un bel po’ di “gatte da pelare” sin da subito.

Le priorità, o meglio, una sintesi di queste, gli sono state consegnante dalla nostra redazione in merito all’iniziativa “Dillo al Ministro”. Ma certamente quel documento di 10 punti non può certo ritenersi completamente esaustivo.

I facenti funzione Dsga

Fra i temi che tengono banco anche quello dei Dsga facenti funzione, ovvero quei lavoratori assunti come assistenti amministrativi che però da anni sopperiscono alla carenza di direttori dei servizi amministrativi svolgendo un lavoro gravoso e pieno di responsabilità. Dopo anni di tale pratica, adesso gli stessi lavoratori chiedono di essere riconosciuti in tutto e per tutto attraverso un concorso riservato ad hoc.

ICOTEA_19_dentro articolo

Proposta già arrivata a Viale Trastevere negli scorsi mesi, che però fu messa in stand by nel corso dell’estate.

E’ arrivata un’intesa pochi giorni per coprire i posti vacanti di quest’anno scolastico, che prevede appunto la possibilità di conferire l’incarico da parte degli USR agli assistenti amministrativi (AA) disponibili da fuori provincia e poi fuori regione, la reggenza a DSGA di ruolo disponibili anche in scuole normo-dimensionate, e a seguire l’incarico: agli assistenti amministrativi disponibili immessi in ruolo nel 2019/2020, agli assistenti amministrativi titolari di supplenza disponibili, agli assistenti amministrativi inseriti in graduatoria di istituto; in questi ultimi due casi a condizione che gli interessati siano in possesso del titolo di studio previsto dal CCNL Istruzione e Ricerca per coprire il ruolo di DSGA.

Dsga facenti funzione: adesso il concorso riservato

Tuttavia, come fa notare anche la Flc Cgil, adesso ci sarebbero le premesse per richiedere con più forza il decreto di necessità e d’urgenza per il concorso riservato ai facenti funzione.

Anzi, per il sindacato “ora non vi sono più alibi”. Questo vuol dire che Lorenzo Fioramonti dovrà necessariamente pensare anche a questo segmento di personale scolastico che rivendica una posizione economica e contrattuale che rispecchi il reale lavoro di ogni giorno.

Nel frattempo, a proposito di Dsga, si attende di conoscere le date della prova scritta del concorso ordinario già avviato, che vedrà ormai non prima del prossimo anno, oltre 2000 nuovi direttori dei servizi generali e amministrativi.

Come funziona “Dillo al ministro Fioramonti”

Per far sentire la propria voce la Tecnica della Scuola ha aperto un gruppo Facebook dove esprimere il proprio pensiero(CLICCA QUI PER PARTECIPARE).

Per partecipare alla nostra iniziativa e far sapere le priorità e le vostre idee per la scuola italiana, potete anche scrivere a [email protected].

Le vostre proposte saranno pubblicate anche sul nostro sito.