Home Archivio storico 1998-2013 Generico Concorso per studenti dei Conservatori

Concorso per studenti dei Conservatori

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Nell’ambito della "Settimana della Arti", che dal 19 al 25 novembre prossimo prevede una serie di manifestazioni culturali (convegni, mostre, concerti, spettacoli, ecc.) per avvicinare il grande pubblico ai luoghi tradizionalmente deputati allo studio e alla ricerca artistica e musicale, il Miur ha bandito un concorso nazionale tra gli studenti dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati, regolarmente iscritti all’anno accademico 2003-2004.

Per l’edizione di quest’anno sono state individuate le seguenti discipline: arpa; canto; clarinetto; musica d’insieme (massimo 5 elementi); pianoforte; violino.

La prima fase del concorso si svolge all’interno delle singole istituzioni e un’apposita commissione nominata dal Direttore sceglie lo studente ritenuto maggiormente meritevole per ciascuna disciplina in concorso. I nominativi degli studenti selezionati dovranno essere inviati al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca entro il 30 luglio 2004. Tra la documentazione richiesta, un CD con la registrazione dell’esecuzione del programma di esame, effettuato senza l’utilizzo di tecniche di editing anche se secondo standard professionali.

Successivamente, una commissione ministeriale selezionerà, tra tutti i CD inviati (senza conoscere l’identità e l’istituzione di appartenenza dei concorrenti), fino ad un massimo di sei finalisti (o gruppi, in riferimento alla sezione "Musica d’insieme") per ogni disciplina.

Per l’ultima fase del concorso, il calendario delle prove sarà comunicato ai finalisti per il tramite delle proprie istituzioni di appartenenza. Nel giorno indicato (tra il 14 ed il 23 novembre 2004), i candidati dovranno presentarsi, muniti di documento di riconoscimento e se minorenni accompagnati da uno dei genitori (le spese di viaggio e di soggiorno sono a carico delle istituzioni di appartenenza), presso il Conservatorio di S. Cecilia a Roma, dove le giurie nazionali del Premio, nominate dal Miur, nomineranno, in una pubblica sessione, il vincitore (o gruppo di vincitori, nel caso di "Musica d’insieme") per ogni disciplina in concorso. I vincitori saranno premiati a Roma durante la serata del 25 novembre che chiuderà la "Settimana della Arti".

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese