Home Concorsi Concorso personale docente e ATA da destinare all’estero

Concorso personale docente e ATA da destinare all’estero

CONDIVIDI

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 15 aprile 2022 è stato pubblicato il concorso per la copertura dei posti di personale docente e personale ATA da destinare all’estero, a partire dall’anno scolastico 2022-2023.

Requisiti dei partecipanti

I candidati devono aver prestato non meno di quattro anni di servizio compreso l’anno di prova ed escluso l’anno in corso. È richiesta la conoscenza della lingua straniera per cui si partecipa con un livello non inferiore al B2; è necessario anche il possesso di laurea magistrale nella relativa lingua straniera. I partecipanti dovranno altresì aver partecipato ad almeno un’attività formativa della durata non inferiore a venticinque ore, su tematiche afferenti all’intercultura o all’internazionalizzazione.

Icotea

I candidati inoltre non devono essere stati restituiti ai ruoli metropolitani durante un precedente periodo all’estero, per incompatibilità di permanenza nella sede per ragioni imputabili agl’interessati. Infine occorre non essere incorsi in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione.

 I partecipanti sono ammessi alla selezione con riserva di accertamento dei requisiti suddetti

Procedura

La procedura si articola in una selezione per titoli e un colloquio.

Verranno ammessi al colloquio i candidati che superano la selezione prevista per i soli titoli culturali, professionali e di servizio dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione. Il punteggio finale dei candidati si valuta in sessantesimi secondo le tabelle allegate al bando.

 Il colloquio è volto ad accertare:

  • l’idoneità per il servizio all’estero,
  • le competenze linguistico-comunicative nella lingua/e indicata/e nella domanda,
  •  la conoscenza del funzionamento:
  •  del sistema scolastico italiano all’estero,
  • degli strumenti di promozione culturale,
  • della normativa sul servizio all’estero del personale della scuola
  • delle caratteristiche generali delle realtà educative
  • dei sistemi scolastici dei principali Paesi delle aree linguistiche di destinazione

Punteggio relativo al colloquio

Al colloquio la commissione attribuisce un punteggio massimo di 40/40 punti per ciascuna delle aree linguistiche indicate dal candidato nella domanda di partecipazione. Supererà il colloquio il candidato che avrà raggiunto il punteggio minimo di 24/40. Coloro i quali non raggiungeranno detto punteggio minimo non avranno titolo all’inserimento nella graduatoria di merito.

 La mancata partecipazione al colloquio, senza giustificato motivo, comporta l’esclusione dalla procedura selettiva.

Non sono ammessi alla selezione coloro che:

  • abbiano svolto servizio all’estero per un mandato anche inferiore o pari ai sei anni
  • abbiano svolto un mandato di servizio all’estero novennale o comunque un mandato superiore a sei anni
  • non possano assicurare una permanenza all’estero per sei anni scolastici
  • prestino attualmente servizio all’estero

Termine e modalità di presentazione della domanda

Il candidato deve produrre apposita istanza esclusivamente via pec, a lui intestata, avente per oggetto «Selezione personale docente ed ATA», utilizzando

– per i docenti l’allegato 4

– per il personale ATA l’allegato 5

reperibili sul sito istituzionale del MAECI.

Alle relative domande il candidato è tenuto ad indicare il recapito e autocertificare i requisiti per la partecipazione alle prove che devono essere e posseduti entro il termine di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione, pena l’esclusione. Non sono accettate le domande presentate in modalità diversa.

Documenti da allegare

  • I certificati di lingua e di intercultura rilasciati da enti privati accreditati,
  • il certificato di equivalenza o di equipollenza dei titoli conseguiti all’estero
  • la copia del documento di identità in corso di validità devono essere allegati alla domanda.

Candidati diversamente abili

 Il candidato diversamente abile indica nella domanda la propria condizione e specifica l’ausilio eventualmente richiesto per lo svolgimento del colloquio e/o se necessita di tempi aggiuntivi, allegando alla domanda certificato medico attestante la necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi.

Graduatorie di merito

La graduatoria finale sarà stilata sulla base del punteggio conseguito per i titoli e per il colloquio. Il punteggio sarà valutato in centesimi. 

Il personale che non accetta la destinazione o che, dopo la destinazione, non assume servizio, è depennato dalla relativa graduatoria.