Home Attualità Concorso straordinario, Galli contrario: “Non è il momento di fare concorsi di...

Concorso straordinario, Galli contrario: “Non è il momento di fare concorsi di massa”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il nuovo Dpcm no lo ha bloccato. La Ministra Azzolina ha ribadito che va avanti, senza prove suppletive. Massimo Galli però boccia il concorso scuola straordinario per la scuola secondaria.

Massimo Galli, l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, si schiera su Twitter contro il concorso straordinario, partito lo scorso 22 ottobre.

Giorni difficili, in cui la pressione di #covid_19 che sale mi assorbe del tutto: segnalo però che ricevo mail di centinaia di docenti #precari perché intervenga sul loro concorso. Credo francamente che questo non sia il momento per fare concorsi di massa“.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il protocollo di scurezza del concorso scuola

Tutti i candidati al concorso straordinario verranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea all’ingresso nella struttura sede d’esame.

Gli stessi dovranno dotarsi di idoneo dispositivo di protezione individuale che copra naso e bocca e indossarlo per tutto il tempo di permanenza all’interno della sede d’esame, pena l’esclusione dalla prova.

I partecipanti al test hanno l’obbligo di igienizzarsi le mani con apposito gel presente all’ingresso e in più punti della struttura.

Il personale impiegato, oltre all’uso della mascherina e del gel, dovrà utilizzare i guanti nelle operazioni di riconoscimento dei candidati e nella distribuzione dei moduli e del materiale occorrente per la prova computerizzata.

I candidati, i componenti della commissione di valutazione, del comitato di vigilanza, il personale con compito di sorveglianza ed assistenza interna per lo svolgimento delle prove dovranno compilare il modulo di autodichiarazione

Vigerà sia tra i candidati che tra i candidati e il personale addetto alle operazioni, il rispetto di distanziamento di un metro.

Orari e modalità

Non più di dieci candidati per aula (salvo eccezioni). Due i turni previsti, quello mattutino dalle 9:00 alle 11:30 e quello pomeridiano dalle 14:30 alle 17:00. Le procedure di identificazione dei candidati inizieranno rispettivamente alle 8:00 per il turno mattutino e alle 13:30 per quello pomeridiano. I candidati dovranno presentarsi muniti di carta d’identità, codice fiscale e ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria.

Le prove scritte si svolgeranno dal 22 ottobre al 16 novembre in base alle 108 diverse classi di concorso.

Prova scritta al computer

Le prove concorsuali dureranno 150 minuti e si svolgeranno al computer, con cinque quesiti a risposta aperta (e non a risposta multipla) e uno composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta utili a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. I cinque quesiti possono valere in totale un punteggio di 15 punti, mentre al quesito di lingua è assegnato un punteggio di 5 punti.

Per i posti di sostegno, analoghe modalità, cinque quesiti a risposta aperta e uno in lingua inglese.

Per superare la prova servirà ottenere un punteggio complessivo di almeno 56/80. Per la valutazione delle prove scritte saranno valide le griglie di valutazione che saranno rese note almeno sette giorni prima della relativa prova. Già pubblicate la griglia A057 e le A008, A009, A016, A033, A042, B006 e B015

TUTTO SUL CONCORSO STRAORDINARIO SECONDARIA

Preparazione concorso ordinario inglese