Home Attualità Concorso straordinario, si va avanti: niente stop dal nuovo Dpcm

Concorso straordinario, si va avanti: niente stop dal nuovo Dpcm

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Diversamente dalla bozza che circolava nel pomeriggio del 24 ottobre, il nuovo Dpcm firmato nella notte dal premier Giuseppe Conte non prevede alcuno stop ai concorsi pubblici. Nemmeno al concorso straordinario secondaria, che quindi proseguirà regolarmente.

Infatti sul testo firmato da Giuseppe Conte è stato stralciato questo punto, eliminando qualsiasi dubbio.

Il concorso straordinario è partito giovedì 22 ottobre, tra un polverone di polemiche, e proseguirà fino al 16 novembre.

ICOTEA_19_dentro articolo

Risulta evidente, pertanto, che anche le prove preselettive dei concorsi ordinari, quello per infanzia e primaria e quello per la scuola secondaria, al momento, restano confermate.

DPCM firmato il 24 ottobre 2020 (versione definitiva).

I problemi di chi non può sostenere le prove

Restano comunque i problemi di moltissimi precari. Problemi affrontati anche nel corso della diretta di Tecnica della Scuola Live del 22 ottobre, dove si sono affrontati i temi sollevati da tantissimi lettori: “Io ho sono positiva al covid. Non posso partecipare“; “Io non voglio mettere a rischio la mia salute e quella della mia famiglia: mi devo spostare dalla Sicilia alla Lombardia per fare il concorso. Cosa faccio?

Il punto è che questi candidati vorrebbero partecipare al concorso ma in un altro momento o al massimo svolgendo una prova suppletiva, ma al momento tutto ciò non è previsto.

Prova scritta al computer

Le prove concorsuali dureranno 150 minuti e si svolgeranno al computer, con cinque quesiti a risposta aperta (e non a risposta multipla) e uno composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta utili a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. I cinque quesiti possono valere in totale un punteggio di 15 punti, mentre al quesito di lingua è assegnato un punteggio di 5 punti.

Per i posti di sostegno, analoghe modalità, cinque quesiti a risposta aperta e uno in lingua inglese.

Per superare la prova servirà ottenere un punteggio complessivo di almeno 56/80. Per la valutazione delle prove scritte saranno valide le griglie di valutazione che saranno rese note almeno sette giorni prima della relativa prova. Già pubblicate la griglia A057 e le A008, A009, A016, A033, A042, B006 e B015

TUTTO SUL CONCORSO STRAORDINARIO SECONDARIA

Preparazione concorso ordinario inglese