Home Attualità Concorso straordinario, Azzolina conferma: “Niente prove suppletive”

Concorso straordinario, Azzolina conferma: “Niente prove suppletive”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La Ministra Azzolina ribadisce ospite della trasmissione Che Tempo che Fa, a proposito delle prove suppletive del concorso straordinario, che non sono previste perché si sta seguendo un recente parere della Funzione Pubblica.

In primis, a proposito dei concorsi: “Si sarebbero dovuti fare in estate ma ci sono state altre scelte e adesso si va avanti. Altri concorsi pubblici si stanno svolgendo“.

Perchè niente prove suppletive per il concorso straordinario? “Abbiamo seguito il parere della Funzione Pubblica.”

ICOTEA_19_dentro articolo

Tuttavia, come abbiamo spiegato in precedenza, in procedure analoghe, vedi il concorso a cattedre del 2016 o quello di cui al DDG 85/2018, la magistratura amministrativa ha infatti disposto lo svolgimento di prove suppletive della prova scritta, che presentava modalità di svolgimento analoghe a quella di cui al concorso straordinario prossimo a partire.

Concorso straordinario che va avanti, come confermato dall’ultimo Dpcm pubblicato nelle scorse ore.

Restano quindi i problemi di moltissimi precari. Problemi affrontati anche nel corso della diretta di Tecnica della Scuola Live del 22 ottobre, dove si sono affrontati i temi sollevati da tantissimi lettori: “Io ho sono positiva al covid. Non posso partecipare“; “Io non voglio mettere a rischio la mia salute e quella della mia famiglia: mi devo spostare dalla Sicilia alla Lombardia per fare il concorso. Cosa faccio?

Il punto è che questi candidati vorrebbero partecipare al concorso ma in un altro momento o al massimo svolgendo una prova suppletiva, ma al momento tutto ciò non è previsto.

Preparazione concorso ordinario inglese