Home Concorsi Concorso straordinario: quali tempi per le assunzioni?

Concorso straordinario: quali tempi per le assunzioni?

CONDIVIDI

Il concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, previsto dall’art.1 del D.L. 126 del 29.10.2019, sarà bandito solo per le Regioni, per le classi di concorso e per le tipologie di posto dove si prevedono che ci siano posti disponibili e vacanti per il prossimo triennio 2020/21, 2021/22, 2022/23.

Concorso straordinario secondaria: quando verrò assunto

Complessivamente i posti messi a concorso sono 24.000 esauribili nel suddetto triennio. Tuttavia le graduatorie regionali, relative al concorso straordinario, saranno graduatorie ad esaurimento, quindi se non saranno esaurite entro il triennio 2020/23, potranno essere utilizzate per le immissioni in ruolo anche oltre il triennio.
I vincitori saranno i primi 24.000, menre gli idonei (quelli che si classificheranno in eccedenza al numero dei posti messi a concorso, unitamente ai docenti con servizio nella scuola  paritaria) entreranno  in un elenco per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento al fine di potersi inserire, allorché saranno riaperte le graduatorie,  nella seconda fascia delle graduatorie di istituto.

Le prime assunzioni dalla graduatoria regionale del concorso straordinario dovrebbero avere la decorrenza 1.9.2020 e le altre saranno a seguire negli anni scolastici successivi fino al completo esaurimento della graduatoria.

ICOTEA_19_dentro articolo

Concorso straordinario secondaria: anno di prova e formazione

I docenti assunti saranno ammessi all’anno di prova e di formazione (180 giorni di servizio e 120 di attività  didattica)  durante il quale, se ne sono sprovvisti, dovranno acquisire 24 CFU a carico dello Stato.  Al termine di tale periodo, per ottenere la conferma in ruolo, dovranno essere valutati dal comitato di valutazione della scuola dove prestano servizio, integrato da un componente esterno.

PREPARATI CON I CORSI DELLA TECNICA DELLA SCUOLA

Leggi anche

Decreto scuola pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il testo in PDF
Decreto scuola non piace ai sindacati: “Impegni disattesi, inizia la battaglia”
Decreto scuola, fissata al 25 novembre la discussione alla Camera
Decreto scuola, concorso straordinario secondaria: posti, requisiti e prove
Decreto scuola, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato