Home Concorsi Concorso straordinario secondaria, potrebbe partire entro l’estate?

Concorso straordinario secondaria, potrebbe partire entro l’estate?

CONDIVIDI

L’emergenza coronavirus sta bloccando, fra le altre cose, anche il prossimo concorso scuola. Infatti, come già spiegato in precedenza, è probabile che si arrivi il prossimo anno al numero di 200 mila supplenti, proprio a causa del blocco dei concorsi scuola. Forse, però, c’è qualche speranza per il concorso straordinario secondaria.

Concorso scuola straordinario: entro l’estate?

Infatti, se c’è un concorso scuola che può avere la possibilità di partire nel bel mezzo (si spera alla fine) di questa emergenza è proprio il concorso scuola straordinario: la sua procedura semplificata, potrebbe anche far pensare ad uno scenario non distante da quello prospettato anche dal Sole 24 Ore: le prove scritte computer based i primi di luglio e immissioni in ruolo a settembre.

Concorso scuola straordinario: i problemi sono tanti

Tuttavia, appare comunque difficile la situazione: infatti, è vero che le prove semplificate potrebbero aprire uno spiraglio. Ciò non toglie che si innescherebbero altre problematiche: Come si potranno riunire le commissioni? Chi sarà disposto a farne parte, con i rischi fisici che ciò potrebbe comportare vista la situazione coronavirus? Senza scordare i compensi sempre troppo bassi per i commissari, che a maggior ragione non pensiamo che metterebbero a repentaglio la propria salute per compensi così bassi. Stiamo parlando di interrogativi a cui, comunque, bisogna prestare attenzione perchè si tratta di problemi concreti che emergeranno comunque prossimamente.

ICOTEA_19_dentro articolo

Concorso scuola 2020 straordinario: i requisiti per partecipare

Come stabilito dal DL 126/2019 potranno partecipare, al concorso docenti 2020 secondaria straordinarioi docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale (anche su sostegno) dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 partecipa con riserva
  • uno dei predetti tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.
  • Potranno partecipare, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria. Anche i docenti di ruolo che hanno tre anni comunque prestati, senza un anno specifico sulla classe di concorso, può partecipare ai soli fini abilitativi.

Per i posti di sostegno è necessario avere, oltre ai seguenti requisiti di servizio, la specializzazione sul sostegno.

Concorso scuola 2020: il punteggio della prova per la procedura straordinaria

Come riporta l’ultima bozza del bando del concorso docenti 2020 straordinario, la prova computer based, consisterebbe in 80 quesiti, per le classi di concorso curriculari, così ripartiti: 45 per le competenze disciplinari relative alla classe di concorso; 30 per le competenze didattico-metodologiche e 5 per la lingua inglese (lettura e comprensione).

Ai quesiti si risponderà in 80 minuti (la prova si supera con 56/80). Ai titoli sarà così assegnato un punteggio massimo di 20 punti.

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK DEDICATO AL CONCORSO STRAORDINARIO (CLICCA QUI)

 

CLICCA QUI per la bozza del bando

 

PREPARATI AL CONCORSO STRAORDINARIO CON TECNICA DELLA SCUOLA FORMAZIONE
(CLICCA QUI)