Home Attualità Coronavirus, stop a gite e viaggi d’Istruzione: chi rimborsa le agenzie di...

Coronavirus, stop a gite e viaggi d’Istruzione: chi rimborsa le agenzie di viaggio e le famiglie

CONDIVIDI
webaccademia 2020

C’è attesa per l’adozione formale, da parte del ministero dell’Istruzione, dell’ordinanza del decreto approvato in Consiglio dei Ministri che ferma i viaggi di istruzione: il dicastero di Viale Trastevere ha sospeso tali attività scolastiche a partire già da domenica 23 febbraio. In molti già si chiedono chi rimborserà le agenzie di viaggio, in tutti i casi di già avvenuta assegnazione del viaggio, con tanto “gara” aggiudicante.

C’è da capire, anche, chi rimborserà anche l’anticipo o l’intera somma versata dalle famiglie degli studenti che hanno aderito ai viaggi programmati dalle scuole.

Il Miur troverà la soluzione?

Su questa testata giornalistica abbiamo spiegato che il motivo principale – di natura prettamente economica – per il quale sino ad oggi i dirigenti scolastici non hanno preso decisioni in autonomia o con delibera degli organi collegiali.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Se un dirigente scolastico si fosse preso la responsabilità di bloccare un viaggio di istruzione, la scuola avrebbe dovuto pagare la penale all’agenzia di viaggi che si era aggiudicata la gara del viaggio di istruzione”.

Adesso che “è stato emesso un ordine superiore da parte del Governo e del Miur di sospendere per il momento tutte quelle attività didattiche che si svolgono al di fuori dei plessi scolastici”, potrebbe essere lo stesso “Miur a dovere trovare la formula risolutiva con le agenzie di viaggi per ovviare all’imprevisto e non ponderabile problema. Una soluzione potrebbe essere di rimandare i viaggi di istruzione in un altro periodo dove l’emergenza sarà rientrata, ecco perché si è voluto “sospendere” e non “annullare” le suddette attività”.

Rusconi: chi rifonderà i soldi già spesi?

A chiedere lumi è anche Mario Rusconi, presidente dell’Associazione Presidi del Lazio: c’è da risolvere, dice il sindacalista dei presidi laziali Anp, “il problema è come si rifonderanno i soldi già spesi per i viaggi di istruzione. Interverrà il Governo con decreto legge? Si farà ricorso alle assicurazioni?”, si chiede Rusconi.

Penali da pagare

Bisogna capire, in particolare, cosa accadrà nei casi in cui le scuole non dovessero avere provveduto a stipulare il contratto con l’agenzia di viaggi per la gita scolastica dei loro allievi, su più giorni, in Italia o all’estero, senza però sottoscrivere l’assicurazione facoltativa e che prevede spese aggiuntive: laddove non sarà possibile posticipare le gite scolastiche, sarà il Miur a pagare le penali?

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Leggi anche

Coronavirus, stop alle uscite didattiche: anche quelle di poche ore?

Coronavirus, sospese le uscite didattiche. Nessuna disposizione per gli arrivi

Coronavirus, sospese le uscite didattiche. Nessuna disposizione per gli arrivi

Coronavirus, scuole chiuse e validità anno scolastico: tutte le info utili

Emergenza Coronavirus a Lodi. Un ds consiglia al personale: “Mettetevi in congedo”

Coronavirus, sempre più gite scolastiche annullate. Giannelli (Anp): il ministero dia precise indicazioni

Coronavirus, elenco delle scuole chiuse in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Coronavirus, Gissi (Cisl Scuola): “Indicazioni chiare ed essenziali da governo e ministeri”

Preparazione concorso ordinario inglese