Home Archivio storico 1998-2013 Estero Corsa alla cattedra

Corsa alla cattedra

CONDIVIDI
  • Credion

Chi avrebbe mai immaginato che, nonostante l’abolizione delle graduatorie permanenti e la loro trasformazione in graduatorie ad esaurimento (con conseguente preclusione di inserimento nelle liste per i futuri abilitati) il desiderio di partecipare alle selezioni di entrata alle Scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario (SSIS) sarebbe stato tanto forte? Eppure i dati ci dicono che è così e che gli aspiranti nuovi sissini per l’anno 2007/2008 hanno superato di gran lunga i posti disponibili. Nelle tre sedi della Toscana (Pisa, Firenze e Siena) sono state presentate 2895 domande a fronte degli 820 posti disponibili, con un esubero del 72%. Leggermente più alta la percentuale in Campania con 3307 domande a fronte di 824 posti. Valori altrettanto consistenti a Milano (1982/835), Catania (2213/600) e Messina (2484/472). In Emilia Romagna coloro che rincorrono la cattedra sono 2926, le cattedre solo 946. Comunque decisamente più alti degli anni passati. Unica eccezione la Valle d’Aosta, regione in cui sono state presentate solo 24 domande pur essendo 55 i posti disponibili. Unica e non casuale eccezione dal momento che, come afferma Teresa Grange, preside della SSIS Valle d’Aosta dal ’99: “E’ possibile ipotizzare che la richiesta non sia altissima in virtù della presenza di un numero di laureati piuttosto basso e della conoscenza della lingua francese come prerequisito richiesto per l’accesso”. E ancora adesso, anche se i test di ingresso si sono già conclusi il 9 ottobre, la tensione è considerevole poiché le migliaia di futuri insegnanti sono alle prese con le prove orali.

 

E’ proprio su questo sfondo e con un certo anticipo sui tempi, che la Casa editrice La Tecnica della Scuola si è adoperata per creare un servizio utile a tutti coloro che sono, a qualsiasi titolo, coinvolti nella formazione. Un punto di incontro che consenta ai sissini di tutta Italia, e non solo a loro, di confrontarsi con i colleghi tramite appositi forum di discussione e di trovare notizie utili e materiali di approfondimento da consultare e scaricare. Tutto questo su un’area a loro appositamente riservata che prende il nome di Quissis e non solo… e che costituisce una vera innovazione nel mondo della formazione. Molti dei nostri abbonati e dei nostri lettori hanno già effettuato la registrazione allo spazio riservato. Sulla nostra home-page è possibile trovare il banner utile all’accesso.

Icotea