Home Pensionamento e previdenza Cosa deve fare l’iscritto ad Espero che va in pensione?

Cosa deve fare l’iscritto ad Espero che va in pensione?

CONDIVIDI

Se il dipende che presenta domanda di cessazione dal servizio entro il prossimo 17 gennaio è anche iscritto ad Espero, potrà richiedere al Fondo il riscatto della posizione accumulata. Per farlo occorre:

  • Scaricare e compilare il Modulo BI per la Richiesta di Riscatto
  • Consegnare il modulo compilato all’ultimo datore di lavoro che si occuperà di sottoscrivere il riquadro 4 del modulo
  • Inviare il modulo a Fondo Scuola Espero – Via Aniene, 14 – 00198 Roma

La Cisl Scuola spiega nel dettaglio cosa accadrà in seguito alla presentazione della domanda ad Espero: circa tre mesi dopo la presentazione della richiesta il Fondo liquiderà all’iscritto la parte relativa ai contributi dell’iscritto medesimo,la quota del datore di lavoro e gli interessi maturati.

Entro sei mesi l’INPS conferirà a sua volta al Fondo Espero la quota del 2% rivalutata e il Fondo provvederà a liquidarla all’interessato: l’accantonamento del TFR, infatti, corrisponde al 6,91% della retribuzione, di cui il 2% conferito al Fondo Espero e il 4,91% conferito all’apposita gestione dell’INPS.

ICOTEA_19_dentro articolo

La restante quota rivalutata del 4,91% sarà corrisposta – unitamente alla quota, anch’essa rivalutata, del TFS (buonuscita) maturato fino al momento dell’adesione al Fondo Espero – nei tempi ordinari previsti per la liquidazione dei trattamenti di fine servizio: non prima di 12 mesi per cessazioni del rapporto di lavoro avvenute per raggiungimento dei limiti di età o di servizio; non prima di 24 mesi dalla cessazione per tutti gli altri casi (dimissioni volontarie con o senza diritto a pensione, licenziamento, destituzione dall’impiego).

Gli interessati, anche se in pensione, potranno comunque optare per la permanenza (senza contribuzione) nel Fondo pensione, rinviando la richiesta di riscatto della posizione individuale ad un momento che giudicheranno – in riferimento all’andamento dei rendimenti – più favorevole.

Nell’apposita area riservata del sito internet del Fondo Espero è possibile controllare direttamente la propria posizione individuale con indicato il capitale maturato.