Home Attualità Covid, la curva avanza meno velocemente, ma i casi in crescita rimangono...

Covid, la curva avanza meno velocemente, ma i casi in crescita rimangono nella fascia 0-9 anni

CONDIVIDI

L’andamento della curva epidemiologica continua a crescere, secondo le ultime dichiarazioni degli esperti, meno velocemente.

Brusaferro: più positivi tra i bambini 0-9 anni

A commentare i dati è il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, che afferma: “Negli ultimi 7 giorni vediamo che comincia una decrescita dei casi più marcata nella fascia 20-29 anni ma i casi rimangono in crescita nella fascia di età 0-9 anni. L’incidenza dei ricoveri in tale fascia è contenuta nei numeri ma i ricoveri ci sono e questo ci ricorda l’importanza della vaccinazione anche per i bambini”.

Icotea

Rezza: “l’incidenza cresce meno velocemente”

Il direttore della prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza aggiunge: “Cresce ancora anche se meno velocemente il tasso di incidenza di casi di Covid nel nostro paese che raggiunge ormai quota 2.011 casi per 100 mila abitanti. Per l’Rt siamo in leggere flessione a 1,3. Soprattutto per quello che riguarda l’area medica siamo al di sopra della soglia critica con diverse regioni oltre soglia anche per la terapia intensiva”.

Ricciardi: “tamponi per tutti e isolare gli infetti”

Secondo Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, per uscire dall’emergenza pandemica bisognerebbe fare uno screening di massa della popolazione. “Oltre a vaccinare tutti, bisognerebbe fare i tamponi alla stragrande maggioranza degli italiani e isolare gli infetti. Se ne uscirebbe in 8 giorni – dice in un’intervista -. E’ un’operazione che tutti dicono sia impossibile ma i cinesi per un caso testano 10 milioni di persone”.