Home Attualità Covid, Locatelli (Cts): “Vaccini ai bambini dal 23 dicembre. Omicron? Niente allarmi”

Covid, Locatelli (Cts): “Vaccini ai bambini dal 23 dicembre. Omicron? Niente allarmi”

CONDIVIDI
  • Credion

Intervenuto a SkyTg24, il coordinatore del Cts Franco Locatelli ha parlato di due temi attuali relativi al Covid: la nuova variante Omicron e la vaccinazione ai bambini dai 5 agli 11 anni.

“Quello che sappiamo è che questa variante Omicron è diventata velocemente quella largamente preponderante in Sudafrica dove è stata isolata, dopo essere stata segnalata in Botswana. E sappiamo anche che in quel Paese c’è stato un incremento di circa il 260% nel numero delle persone contagiate. Entrambi questi riscontri ci fanno ipotizzare che sia una variante connotata da maggior contagiosità e questo giustifica quella che è stata la misura adottata per prima dall’Italia, poi da altri Paesi dell’Unione europea, chiudere i voli dagli otto Paesi in cui c’è evidenza di concentrazione di questi casi. Dobbiamo capire ancora se connotata da maggior patogenicità, la capacità di provocare malattia grave o meno. Sembrerebbe di no dai dati che vengono dal Sudafrica, però ricordiamoci anche che quella è una popolazione più giovane rispetto a quella italiana e va valutata accuratamente con studi che vanno condotti rigorosamente. Ci sono parecchie mutazioni, più di 30 sulla proteina spike che è quella che lega il coronavirus al nostro recettore presente sulle cellule umane, ma questo non vuol necessariamente dire che il tutto determinerà un calo nell’efficacia vaccinale assai importante, magari qualcosina si ridurrà, ma questa è una ragione di più per procedere con la somministrazione delle dosi booster e per chi non è vaccinato, per farsi vaccinare”.

Icotea

Vaccini 5-11 anni

Locatelli parla anche delle vaccinazioni ai bambini e spiega che si sta pensando di creare delle aree pediatriche proposte negli hub vaccinali. L’Agenzia del farmaco italiana darà l’ok questa settimana e le somministrazioni ai bambini dai 5 agli 11 anni dovrebbero iniziare dal 23 dicembre, quando saranno disponibili le formulazioni pediatriche.