Home Sicurezza ed edilizia scolastica Crolli nelle scuole: cedono anche le plafoniere

Crolli nelle scuole: cedono anche le plafoniere

CONDIVIDI

In una scuola di Modena uno studente che frequenta la prima media è rimasto ferito ed è stato medicato in ospedale a causa della caduta della copertura di una plafoniera.

L’alunno infortunato è stato curato e subito dimesso ed è potuto rientrare a casa con i genitori, da subito informati dell’accaduto.
La parte mobile della plafoniera, in plastica, posta a protezione di una lampada al neon, si è improvvisamente staccata ieri mattina, proprio mentre i ragazzi stavano facendo lezione in quell’aula, il laboratorio d’arte.
Come hanno potuto in seguito verificare i tecnici comunali chiamati ad intervenire e ad indagare sull’accaduto, una delle quattro molle che trattengono la parte mobile della lampada, posta a protezione del corpo illuminante, si è sfilata. In questo modo la copertura è caduta al suolo, urtando e ferendo lievemente uno studente che si è procurato un leggero taglio sulla fronte.
In un articolo pubblicato sulla Gazzetta di Modena si scrive: “L’amministrazione comunale ha ricordato come tutte le contro soffittature siano state non solo sistemate ma controllate e ricontrollate recentemente. Anche sull’onda di quanto era accaduto nel marzo scorso quando ci fu un allagamento e il crollo del soffitto alla scuole Marconi. Accadde di notte. A determinare la fuoriuscita d’acqua fu un guasto alle tubature dell’impianto di riscaldamento, che si verificò in un bagno del secondo piano a causa del cedimento della valvola di un termosifone. Durante la notte l’acqua aveva continuato a uscire arrivando fino al piano terra causando così il distacco di alcuni pannelli, ormai impregnati d’acqua, del controsoffitto”

Icotea