Home Sicurezza ed edilizia scolastica Da Caserta a Roma nel nome della sicurezza nelle scuole

Da Caserta a Roma nel nome della sicurezza nelle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Partendo da Caserta  il prossimo 11 luglio tre studenti in rappresentanza del coordinamento “Studenti in rotta contro la bancarotta” e tre genitori in rappresentanza della “Rete Informale Genitori”  verranno ricevuti a Roma dal Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

Durante l’anno scolastico appena concluso, tramite varie pratiche quali cortei, occupazioni degli istituti scolastici, flashmob, assemblee e tavoli istituzionali, gli studenti casertani hanno tentato di rivendicare in ogni modo il diritto a studiare in sicurezza.
Diverse volte hanno cercato di dimostrare il loro disagio non solo alle istituzioni ma anche alla città. L’11 Luglio in delegazione gli studenti  andranno  a Roma e presenteranno un documento in cui ribadiranno le loro rivendicazioni: lo stanziamento di fondi straordinari per la messa in sicurezza delle scuole che al momento sono aperte tramite dei certificati antincendio e antisismici provvisori che non rispettano le norme vigenti e la trasparenza del bilancio e della gestioni dei fondi che verranno stanziati.

Icotea