Home Archivio storico 1998-2013 Generico Da Socrate a Google

Da Socrate a Google

CONDIVIDI
  • Credion

 “Da Socrate a Google. Come si apprende nel nuovo millennio” è il titolo di un importante convegno organizzato dall’Adi (Associazione docenti italiani) con la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo  con la collaborazione del Centro Studi Erickson in programma a Bologna nei giorni 27 e 28 febbraio.
Il convegno affronterà, in un’ottica di comparazione internazionale le trasformazioni che stanno avvenendo nei modi di apprendere delle generazioni nate e cresciute nell’universo dei cellulari, di internet, di Google e dei video giochi.
“Si tratta – spiegano gli organizzatori – di trasformazioni profonde che coinvolgono la stessa costruzione della conoscenza, la capacità di concentrazione, la motivazione ad apprendere, ossia questioni che gli insegnanti di tutte le scuole del pianeta considerano il nucleo essenziale dell’educazione”.
Il convegno intende insomma offrire ai partecipanti l’occasione per capire cosa sta cambiando nei modi di apprendere delle nuove generazioni, discutere sul profilo della scuola di domani, avere informazioni su quanto si sta facendo negli altri Paesi e in Italia, interrogarsi sulle politiche scolastiche da adottare.
Ricchissimo il programma.
La sessione della mattinata del 27 sarà coordinata da Norberto Bottani  e sarà dedicata al tema “Come apprendono i nativi digitali”.
Nel pomeriggio verranno invece messe a confronto alcune significative esperienze di innovazione in corso in diverse scuole italiane.
Nella mattinata del 28 febbraio i lavori si concluderanno con una tavola rotonda su  “I possibili scenari italiani per la scuola dei nativi digitali” coordinata daPaolo Ferri, docente di Tecnologie Didattiche presso l’Università Bicocca di Milano e alla quale prenderanno parte i massimi esperti nazionali della materia.