Home Politica scolastica DdL, 20mila docenti e Ata di Napoli scrivono a Mattarella: questa non...

DdL, 20mila docenti e Ata di Napoli scrivono a Mattarella: questa non è la ‘Buona scuola’

CONDIVIDI

I docenti e Ata napoletani si mobilitano contro l’approvazione della riforma della Scuola: oltre 20mila richieste di un referendum abrogativo del disegno di legge, che dovrebbe presto avere il via libera definitivo alla Camera, sono state spedite giovedì 2 luglio da docenti, amministrativi, tecnici e ausiliari di Napoli all’indirizzo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nelle lettere, il personale scolastico spiega al Capo dello Stato la volontà di farsi promotore di un comitato referendario in anticipo rispetto alla probabile approvazione del disegno di legge.

Icotea

L’iniziativa, che ha avuto un altissimo seguito, è del sindacato Snals, che ha convocato personale e genitori davanti all’ufficio della Posta Centrale, da dove sono stati spediti i plichi con le lettere.

Il sindacato autonomo ha spiegato che “l’assenza di confronto con il Governo ci ha posto nella condizione di richiedere, con le ‘lettere-appello’, l’intervento del Presidente in quanto garante della Costituzione”

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

 

 

IL TESTO DEL DDL 2994-B IN FASE DI APPROVAZIONE ALLA CAMERA