Home Politica scolastica Ddl Scuola: Pantaleo (Flc Cgil), l’arroganza del Miur non ha più limiti

Ddl Scuola: Pantaleo (Flc Cgil), l’arroganza del Miur non ha più limiti

CONDIVIDI
  • Credion

Il 3 Giugno mentre il Senato discuteva del DDL “brutta scuola” al Miur si è svolta una riunione per dare applicazione alla stessa riforma sulla parte che riguarda l’organico potenziato. E’ stata data l’indicazione agli uffici regionali scolastici di rilevare i fabbisogni di organico per aree omogenee di attivita’, relative classi di concorso e per ambiti territoriali. Così, in una nota, il segretario della Flc Cgil, Domenico Pantaleo.

Dopo quell’incontro sono state emanate circolari da parte di acuni uffici regionali  per chiedere ai dirigenti scolastici, previa pronuncia dei collegi dei docenti e sulla base di una scheda di rilevazione, di evidenziare le richieste di organico potenziato sulla base di quanto previsto nel DDL.
Si tratta di un fatto gravisssimo del quale il MIUR dovrà rispondere in Parlamento, avendo notizie di numerose interrogazioni parlamentari già depositate. 
Non e’ possibile che mentre è in corso la discussione sul DDL, che incontra la radicale opposizione di tutto il mondo della scuola, il MIUR illegittimamente e peraltro appesantendo inutilmente il lavoro delle scuole faccia finta che il disegno di legge sia stato approvato. Chiediamo al MIUR di fare revocare tutte le circolari emanate illegittimamente e siamo pronti a chiamare in giudizio MIUR e direttori degli uffici regionali scolastici. Chiediamo ai collegi dei docenti di non esprimersi, rigettando eventuali richieste di delibere, essendo evidente la forzatura che ha solo l’obiettivo di agevolare l’iter di un disegno di legge inaccettabile e incostituzionale.
Il governo se vuole accelerare i tempi faccia un decreto sulle assunzioni. L’arroganza del potere e la violazione delle regole democratiche non hanno piu’ limiti e per questa ragione abbiamo proclamato anche  lo sciopero degli scrutini e proseguiremo con le mobilitazioni.

Icotea