Home Politica scolastica Decreto milleproroghe: tutto slitta

Decreto milleproroghe: tutto slitta

CONDIVIDI
  • Credion

E infatti  per consentire agli enti locali di completare i lavori in tempo, senza correre il rischio di doverli lasciare incompleti e restare senza finanziamenti, slittano i termini di aggiudicazione dei lavori già fissati al 30 aprile 2014 e ora prorogati al 31 dicembre 2014 e quelli al 30 giugno 2014 che slittano al 28 febbraio 2015.

Infine, scrive anche Il Sole 24 Ore, la misura più attesa: l’allungamento da fine 2014 a tutto il 2015 del termine entro il quale il ministero dell’Istruzione erogherà i fondi. Due proroghe interessano, inoltre, i conservatori e le accademie di belle arti. Da un lato, il bando per assegnare un premio agli studenti più meritevoli varrà anche per l’anno accademico in corso e non solo per quello passato e dall’altra le graduatorie per insegnare negli Afam saranno valide anche per gli anni accademici 2014/2015 e 2015/2016 . Infine l’ultima proroga (al 31 dicembre 2015) riguarda gli organi collegiali della scuola e in particolare l’avvio del nuovo Consiglio superiore della pubblica istruzione.

Icotea