Home Politica scolastica Decreto scuola: D’Ottavio (PD) chiede assunzioni di personale ATA

Decreto scuola: D’Ottavio (PD) chiede assunzioni di personale ATA

CONDIVIDI
  • Credion

E’ in corso di svolgimento presso la Commissione Cultura della Camera l’esame del disegno di legge di conversione del decreto sulla funzionalità del sistema scolastico.
Nella giornata di ieri l’on. Anna Ascani ha svolto la propria relazione introduttiva e poi è iniziata la discussione.
Va rilevato in proposito l’intervento di Umberto D’Ottavio (PD) che si è soffermato soprattutto sulla questione della proroga dei servizi ausiliari che dovrebbe garantire l’altro la prosecuzione del progetto “Scuole belle”.

“Nel complesso – ha dichiarato D’Ottavio – condivido i contenuti del decreto-legge, rimarco però che la soluzione definitiva della manutenzione scolastica e dei servizi di pulizia e decoro non sta nella periodica proroga degli appalti ma probabilmente nell’assunzione a tempo indeterminato del personale che oggi ne assicura la prestazione”.

Icotea

La risposta è subito arrivata da Davide Faraone, presente in Commissione a nome del Governo.
“Quanto poi alla sollecitazione di reinternalizzare i servizi – ha detto infatti il sottosegratario – bisogna mettere in guardia chi propugna le assunzioni, giacché queste dovrebbero avvenire per concorso e lasciare fuori cospicui contingenti di lavoratori, che invece troverebbero più facilmente occupazione nel contesto dell’affidamento degli appalti”.

Di fatto la questione potrà essere affrontata in modo sistematico solamente in autunno con l’approvazione della prossima legge di stabilità. Per il momento, il disegno di legge è rigorosamente “blindato” perchè mancano del tutto i tempi per modificare anche una sola virgola al provvedimento che deve essere approvato entro la fine della prossima settimana.

La relazione di Anna Ascani è di particolare interesse e utilità in quanto è, di fatto, una presentazione puntuale e completa del provvedimento.

Sintesi decreto scuola