Home Archivio storico 1998-2013 Generico Didattica del latino: convegno a Venosa

Didattica del latino: convegno a Venosa

CONDIVIDI
  • Credion


Interessante convegno che coinvolge esperti provenienti da diverse Università italiane. Ad aprire i lavori, alle 9,30 del 2 maggio, presso i locali del Liceo classico "Quinto Orazio Flacco" di Venosa,
sarà la prof.ssa Anna Maria Di Falco, supervisore di latino e greco per le Ssis Università di Catania seguita dalla prof.ssa Antonia Piva dell’Università "Ca’ Foscari" di Venezia; dal prof. Giovanni Cipriani dell’Università di Foggia e dal prof. Antonio Portolano, presidente dell’Istituto di ricerca per la didattica testuale.
Il tema di giorno 3 maggio riguarderà "Orazio e il contesto culturale augusteo: uno sguardo complessivo" su cui disquisiranno il prof. Gian Biagio Conte, Scuola Normale Superiore di Pisa e il prof. Matteo Palumbo dell’Università "Federico II" di Napoli. Il terzo giorno sarà il momento delle riflessioni "sui versi oraziani oggetto del Certament 2003" fatte dal porf. Paolo Fedeli dell’Università di Bari.

Non mancheranno interventi di autorità scolastiche locali, provinciali e regionali e nazionali, tra cui quello del dott. Silvio Criscuoli, direttore generale per gli ordinamenti scolastici.

Durante la tre giorni di Venosa si svolgerà la XVII Certamen horatianum, gara di Latino, tesa a diffondere la conoscenza e l’approfondimento del poeta venosino.

L’iniziativa vedrà la partecipazione di 216 studenti e 100 docenti accompagnatori, provenienti da 113 Licei classici italiani ed europei. Le delegazioni straniere arrivano da Austria, Germania e Svizzera.
Il Convegno è finanziato dal Comune di Venosa, dalla Regione Basilicata e dall’amministrazione provinciale di Potenza. Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, del Miur, della Direzione generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Basilicata e della Commissione nazionale italiana Unesco.