Home La Tecnica consiglia Didattica Ibrida: il futuro dell’apprendimento

Didattica Ibrida: il futuro dell’apprendimento

CONDIVIDI

La didattica ibrida combina il meglio dell’apprendimento in presenza e a distanza con il coinvolgimento a livello digitale. Nata come esigenza in un contesto in cui la presenza fisica è stata severamente negata, è diventata una soluzione utile per migliorare e accelerare l’apprendimento, offrendo approcci incentrati sugli studenti per promuovere competenze e soddisfare le diverse esigenze degli studenti stessi. Per creare però tale ambiente di apprendimento, gli istituti di istruzione devono creare spazi di didattica fisici e virtuali che favoriscano interazioni dinamiche con studenti sia in presenza sia a distanza.

Il webinar a cura di Soiel International “La didattica ibrida, tecnologie e metodologie per la nuova formazione” che si terrà il 24 novembre alle 15:00 si propone proprio come un’occasione di confronto tecnologico e culturale per approfondire, insieme agli esperti Lenovo e Microsoft, il tema della smart collaboration e delle tecnologie a suo supporto applicate proprio in tale ambito.

Icotea

Nel corso dell’evento sarà inoltre possibile conoscere l’esperienza di Università Roma Tre che ha adottato dispositivi di sale riunioni e infrastrutture di gestione remota finalizzati alla didattica a distanza, innescando anche nuovi progetti di collaborazione digitale. Il webinar verrà aperto da un intervento di Diego Parassole,attore comico e formatore, che offrirà diversi spunti sul tema della comunicazione in video, sia verbale che paraverbale, e delle principali differenze rispetto a quella fisica.

La partecipazione alla diretta è gratuita, previa registrazione e conferma da parte della Segreteria Organizzativa.

Per iscriverti gratuitamente alla diretta segui il link

PUBBLIREDAZIONALE