Home Università e Afam Diminuisce il costo dei posti letto per i fuori sede

Diminuisce il costo dei posti letto per i fuori sede

CONDIVIDI
  • GUERINI

Di norma si tratta di una camera da letto, solitamente arredata, con la condivisione degli altri locali dell’appartamento quali cucina e bagno.

Secondo Tecno Casa, nel primo semestre del 2014 sul mercato dei posti letto ha registrato canoni in ribasso, -1,7%, in linea con l’andamento generale del mercato degli affitti, che nelle grandi città hanno segnato una diminuzione dei valori dell’1,8% per i monolocali, dell’1,5% per i bilocali e dell’1,7% per i trilocali.

Il costo di un posto letto per studenti a Napoli non va oltre 200 euro mentre Bologna arriva a un massimo di 250 euro; Firenze è un po’ più cara e arriva a 300 euro. A Roma l’oscillazione dei prezzi è ampia il minimo è di 200 euro in zona Tiburtina – Pietralata; i posti letto vicino all’università costano di media 300 euro e salgono a 350 euro a San Giovanni; ma ci sono anche zone a 450/500 euro. A Milano la forbice tra il più costoso e il più caro è meno ampia: Porta Romana costa 450 euro e Città Studi 350 euro. Nelle città del Sud e in quelle medio-piccole di norma il costo per un letto non supera i 200 euro.

Icotea