Home Attualità Dislessia, dieci anni della legge 170/2010: una maratona live per i bilanci...

Dislessia, dieci anni della legge 170/2010: una maratona live per i bilanci e le riflessioni

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Appuntamento alle ore 12 del 16 luglio 2020 su www.posso.it, il portale gratuito che mette in contatto persone e contribuisce alla creazione di eventi, per una Maratona live sui 10 anni dalla Legge 170 sui disturbi specifici dell’apprendimento.

Si tratta di un’occasione importante voluta dall’AID, Associazione Italiana Dislessia, che intende promuovere riflessioni e bilanci per questo anniversario significativo.

“Dislessia, proposte per un aggiornamento della Legge 170/2010” è il titolo dell’evento, che sarà condotto in diretta dalla giornalista Barbara Palombelli e dalla founder e producer di Onemore Pictures, Manuela Cacciamani.

ICOTEA_19_dentro articolo

Introdurrà la maratona Giacomo Stella, già docente di psicologia clinica presso l’Università di Reggio Emilia, fondatore di AID e primo tra molti a promuovere la diffusione della conoscenza sui disturbi dell’apprendimento, insieme a Sergio Messina, neuropsichiatra infantile.

Al dibattito parteciperanno altri esperti, in particolare dal mondo della scuola, tra cui Maria Enrica Bianchi, docente di scuola primaria, Raffaele Ciambrone, dirigente presso la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del Miur, Francesco Madeddu, educatore professionale.

L’idea che ha generato l’evento è quella di provare a dare un contributo alla discussione sul ruolo che la Legge 170/2010, la prima dedicata ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento, DSA, ha avuto soprattutto nel mondo della scuola e anche nel tentativo di valutare lo stato dell’arte, a proposito del successo scolastico di bambini e ragazzi con DSA.

La maratona ha anche l’obiettivo di riflettere su una possibile estensione della Legge 170 al mondo del lavoro, per animare il dibattito sull’efficacia del provvedimento legislativo per garantire positivamente l’inserimento lavorativo e la crescita professionale degli adulti con disturbi dell’apprendimento.

Partecipare è semplice, senza necessità di registrarsi e in modo assolutamente gratuito, entrando nel portale di Posso.it, dove poi già dal 17 luglio sarà possibile trovare la registrazione dell’evento.

Per docenti presenti e futuri si tratta di un evento da non mancare, o da rivedere e rivisitare, per conoscere da vicino i disturbi dell’apprendimento, attraverso la voce di protagonisti qualificati e raramente tutti insieme in un solo contesto.

Preparazione concorso ordinario inglese