Home Precari Docenti precari e Pas, partono dalla Lega Nord Piemonte le richieste di...

Docenti precari e Pas, partono dalla Lega Nord Piemonte le richieste di risposta da parte del Ministro

CONDIVIDI
  • Credion

Nelle settimane scorse Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord, aveva già annunciato l’imminente presentazione nei consigli regionali e in Parlamento, sotto forma di interrogazioni, ordini del giorno e mozioni, delle domande pubbliche alle quali il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini non ha ancora risposto sul futuro, tutt’altro che certo, che si prospetta per decine di migliaia di docenti precari, che magari insegnano da diversi anni senza alcuna garanzia.

Si parte dal Piemonte, con un’interrogazione a risposta immediata, indirizzata al Presidente del Consiglio regionale, riguardante i docenti abilitati non stabilizzati. L’obiettivo “conoscere se la Giunta della Regione Piemonte intenda chiedere chiarimenti al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini sul futuro – in troppi casi attualmente negato – dei docenti abilitati della seconda fascia di istituto”.

Icotea

Un’altra interrogazione e un ordine del giorno riguarda la proroga dei termini del provvedimento sui PAS. Anche in questo caso la Lega chiede se “la Giunta della Regione Piemonte intenda sollecitare un Decreto del Ministro dell’Istruzione che proroghi i termini del provvedimento sui Percorsi abilitanti speciali (PAS) per gli insegnanti con adeguati livelli di esperienza, dal momento che il limite non è perentorio e che lo stesso TFA, descritto come transitorio, di fatto è consolidato non essendo ancora attuato il DM 249/2010, che prevede le magistrali abilitanti”.