Home Precari Dsga facenti funzione: ci sarà un concorso riservato

Dsga facenti funzione: ci sarà un concorso riservato

CONDIVIDI

Nell’incontro di oggi pomeriggio tra le organizzazioni sindacali e il Ministro dell’Istruzione stata definita un’intesa attorno ai temi del precariato che dà seguito all’impegno assunto lo scorso 24 aprile dal governo Conte.

Non solo novità per i docenti, ma anche per i Dsga. Sono poco meno di 2mila gli assistenti amministrativi in servizio nelle scuole italiane che dal 2000 ad oggi hanno svolto la funzione di DSGA in cambio di una indennità decisamente modesta.

Per loro c’è una soluzione. Prevista, infatti, l’indizione di un concorso riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione di DSGA, con almeno tre anni di servizio maturati al 31 agosto 2019, anche se sprovvisti di titolo di studio.

ICOTEA_19_dentro articolo

Sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì 20 settembre sono state pubblicate le date per la prova scritta del Concorso Dsga. Appuntamento al 5 e 6 novembre per lo svolgimento della prova.

Tutte le notizie sul Concorso Dsga 2019 (CLICCA QUI)

Prova scritta concorso Dsga 2019: svolgimento

La prova scritta del concorso dsga 2019 si articola in due diverse prove.

La prima prova è costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti indicati nell’allegato B del decreto ministeriale.

La seconda prova è teorico-pratica e consiste nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su uno degli argomenti indicati sempre nell’allegato B del decreto ministeriale.

Ognuna delle prove avrà una durata di 180 minuti.

La griglia di valutazione della prova scritta sarà predisposta dal comitato tecnico-scientifico di cui all’art. 8 del decreto ministeriale ed è pubblicata sul sito internet del Ministero prima dell’espletamento della prova scritta.

A ciascuna delle prove scritte sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti.

A ciascuno dei sei quesiti a risposta aperta di cui si compone la prima prova scritta, è assegnato un punteggio compreso tra zero e 5 che sia multiplo intero di 0,5.

Alla prova teorico pratica è assegnato un punteggio compreso tra zero e 30.

Accedono alla prova orale i candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove, un punteggio non inferiore a 21/30.

Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

PREPARATI CON LA TECNICA DELLA SCUOLA

IL DSGA NELL’ERA DELL’AMMINISTRAZIONE
DIGITALE E DEL WEB 2.0
Il corso propone anche un caso concreto
sull’attività negoziale e la trasparenza con esempi
pratici su tutta la procedura amministrativa

ACQUISTA ON LINE

Scopri i corsi per tutte le prove:

DIRITTO COSTITUZIONALE, AMMINISTRATIVO, CIVILE, DEL LAVORO, PENALE E LEGISLAZIONE SCOLASTICA
GESTIONE AMMINISTRATIVO-CONTABILE DELLE SCUOLE E STATO GIURIDICO DEL PERSONALE SCOLASTICO

Concorso Dsga: i temi per le prove scritte

I candidati, per la prova scritta, dovranno prepararsi su determinati argomenti, previsti dall‘allegato B:

– Diritto costituzionale e Diritto amministrativo con riferimento al diritto dell’Unione Europea.

– Diritto civile

– Contabilità pubblica in riferimento alla gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche

– Diritto del lavoro con riferimento particolare al contratto del pubblico impiego

– Legislazione scolastica

– Ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico

– Diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica amministrazione

IL BANDO (clicca qui)

PROGRAMMA D’ESAME E TABELLA CON VALUTAZIONE TITOLI (clicca qui

CONDIVIDI