Home Generale Due maestre a giudizio per presunti maltrattamenti

Due maestre a giudizio per presunti maltrattamenti

CONDIVIDI

L’accusa dalla quale devono difendersi le due insegnanti rinviate a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare, è quella di maltrattamenti e per una delle due c’è anche l’imputazione di lesioni nei confronti dei loro alunni .

Il processo è fissato davanti al tribunale monocratico di Pisa per il 30 novembre

Icotea

Per quella data Filomena Ferrara e Alessandra Caponi della scuola primaria “Carducci” di Santa Croce sull’Arno (Pisa) dovranno difendersi dalle accuse mossegli dalla procura pisana nella primavera dell’anno scorso.

Ricordiamo infatti che le indagini dei carabinieri di San Miniato (Pisa) scattarono in seguito alle denunce dei genitori degli alunni, una delle quali accompagnata anche da un referto medico che ha fatto ipotizzare il reato di lesioni da parte di Filomena Ferrara per le presunte percosse ai danni di un bambino.

 

{loadposition carta-docente}

 

Agli atti dell’ inchiesta, ha detto il pm chiedendo il rinvio a giudizio per entrambe, ci sono i filmati acquisiti dagli inquirenti dopo avere installato le telecamere in classe e dalle quali si vede Alessandra Caponi che dopo essere venuta alla ribalta delle cronache la vicenda dei presunti maltrattamenti in un asilo nido di Pisa, armeggia intorno alle finestre e dietro le tende proprio alla ricerca di telecamere. Una condotta, ha sottolineato il sostituto procuratore, che “evidenzia il tentativo di nascondere i comportamenti delle maestre verso gli alunni”. Molti genitori si sono costituiti parte civile nel processo chiedendo di citare in giudizio per responsabilità civile anche il ministero dell’Istruzione.