Home Sicurezza ed edilizia scolastica Edilizia e sicurezza: i problemi delle scuole. I risultati del nostro sondaggio

Edilizia e sicurezza: i problemi delle scuole. I risultati del nostro sondaggio

CONDIVIDI

Molte scuole italiane si trovano in condizioni precarie di sicurezza e con gravi problemi di edilizia.
Lo confermano i risultati del nostro sondaggio, che ha visto quasi 400 utenti esprimere il loro disagio fra le varie opzioni proposte.
I problemi più frequenti nelle scuole sembrano essere quelli relativi ai banchi e alle sedie rotte che raggiungono 48 voti (12,9%), seguiti subito dai muri scrostati con 41 votazioni (11%).
32 utenti, cioè il 8,6%, hanno segnalato che nella loro scuola esistono problemi legati agli impianti obsoleti, che non rispettano le norme sulla sicurezza e altri 22 lettori (5,9%) invece riportano come problema le crepe sui tetti, evidenziando, seppur in modo limitato rispetto ad altre problematiche, la pericolosità dei locali scolastici.
Fortunatamente, solo due utenti di questo campione hanno scelto come problema di sicurezza scolastica i vetri rotti.
Tuttavia il dato più preoccupante si riscontra nella risposta ‘vincitrice’ del sondaggio, ovvero “Tutti questi casi”, che con 169 voti stacca “Nessuno di questi casi” con 59 votazioni.
Questi risultati possono essere letti in questo modo: molte scuole italiane hanno seri problemi, che vanno in maniera indistinta dai banchi e le sedie rotte alle crepe sui tetti, passando da impianti non a norma e i muri scrostati. E’ vero anche che non tutte le scuole presentano problemi, anzi molti hanno dichiarato di non avere nessuno dei disagi sopracitati.
Possiamo anche riflettere anche da un punto di vista diverso: “Tutti questi problemi” è stata la risposta più votata, seguita dall’opposto, “Nessuno di questi problemi”. Il dibattito in merito all’argomento è proseguito anche sui nostri canali social che ha visto confermare la tendenza del sondaggio, aggiungendo però che la maggior parte dei disagi segnalati, provengono da scuole del sud.
Possiamo affermare, quindi, che in linea generale, il divario Nord – Sud dal punto di vista delle condizioni degli edifici scolastici è palese, dove i problemi maggiori sembrano concentrarsi al meridione, mentre le scuole del Nord (apparentemente) godono di maggiore sicurezza.
Si tratta comunque di risultati parziali che non descrivono la realtà nella sua interezza ma danno una prospettiva verosimile delle condizioni delle scuole italiane.

Ecco l’esito del nostro sondaggio

Icotea

[Sondaggio id=”19″]