Home Sicurezza ed edilizia scolastica Edilizia scolastica, multe ridotte ai comuni che non hanno rispettato il Patto...

Edilizia scolastica, multe ridotte ai comuni che non hanno rispettato il Patto di Stabilità

CONDIVIDI
  • GUERINI

I comuni che non hanno rispettato il Patto di Stabilità Interno (PSI) per il 2015, ma che hanno sostenuto spese per l’edilizia scolastica avranno una riduzione della sanzione da applicare nel 2016 (http://www.ediltecnico.it/42933/edilizia-scolastica-meno-multe-per-comuni-che-non-hanno-rispettato-patto-di-stabilita/ ). Lo stabilisce la commissione Bilancio della Camera, che ha approvato un emendamento all’art. 7 del decreto Enti Territoriali (D.L. 113/2016) recante le “Misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio”.L’emendamento, che ha di fatto sostituito l’intero articolo, al comma 3 recita: “La sanzione da applicare nell’anno 2016 ai Comuni che non hanno rispettato il patto di stabilità interno per l’anno 2015, è ridotta di un importo pari alla spesa per edilizia scolastica sostenuta nel corso dell’anno 2015, purché non già oggetto di esclusione dal saldo valido ai fini della verifica del rispetto del patto di stabilità interno”.