Home Generale Educazione civica digitale: la parola alle scuole di Lombardia e Molise

Educazione civica digitale: la parola alle scuole di Lombardia e Molise

CONDIVIDI
  • Credion

Il Cremit, Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’Innovazione e alla Tecnologia  dell’Università Cattolica di Milano, a conclusione del progetto di ricerca, che ha visto coinvolte scuole lombarde e molisane del primo ciclo, terrà il prossimo 25 giugno 2021 una giornata di studi online, volta a presentare gli esiti della ricerca sul tema dell’educazione civica digitale. Il progetto di ricerca è attualmente al secondo anno e prevedeva un primo anno – il 2018 dedicato alla progettazione del curricolo verticale e un secondo anno alla sperimentazione di percorsi di educazione civica digitale, in linea con le indicazioni del Sillabo.

Il progetto

Dall’anno scolastico 2018-19 il CREMIT di Milano e l’Università degli Studi del Molise stanno conducendo un progetto di ricerca biennale per la progettazione di curricoli verticali (dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado) per lo sviluppo delle competenze mediali. Nel percorso sono coinvolti 14 Istituti Comprensivi lombardi e 5 molisani, scelti sia in base alla collocazione geografica (in modo da rappresentare tutte le province delle rispettive Regioni), sia della significatività delle esperienze pregresse nel campo dell’utilizzo dei media.

Icotea

Parte integrante del progetto è stata la modalità di affiancamento per le scuole che hanno partecipato, ad ogni Istituto infatti è stato assegnato un coach universitario, una sorta di amico critico, con il compito di facilitare il processo di elaborazione del curricolo e delle attività, fornendo il proprio supporto sia in presenza che online.

Inoltre, dal punto di vista metodologico, è stato scelto quello della ricerca collaborativa, coinvolgendo i docenti nel ruolo di co-investigatori, per mettere in atto un processo costante di revisione delle idee progettuali, sperimentando sul campo le azioni, documentandole e valutando gli esiti del lavoro nelle classi.

Gli obiettivi

Gli  obiettivi della ricerca sono stati innanzitutto quello di elaborare, ipotesi di curricolo verticale e trasversale di media education, educazione alle competenze mediali per l’esercizio critico, consapevole, attivo e responsabile della cittadinanza; inoltre, quello di progettare e sperimentare percorsi di educazione mediale sostenibile, in linea con la cornice curricolare ideate; e infine, quello di documentare, validare e diffondere modelli e buone pratiche, per poter fornire indicazioni esemplari per la certificazione delle “Competenze digitali” così come previsto dal DM 742/17, al termine della scuola primaria e secondaria di I grado.

Per iscriversi alla prossima conferenza del 25 giugno, sessione plenaria, cliccate qui.

La giornata prevederà due sessioni di lavoro.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook