Home Politica scolastica Elezioni RSU: Flc e Cisl Scuola si contendono il primato

Elezioni RSU: Flc e Cisl Scuola si contendono il primato

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Per saperne qualcosa di più preciso sui risultati delle elezioni per il rinnovo delle RSU ci vorrà ancora qualche giorno, ma intanto i sindacati incominciano già a parlare di vittoria.
I Cobas, per esempio, sostengono di aver aumentato i propri voti del 25% anche se non è del tutto chiaro rispetto a quale “base” venga calcolato questo incremento; se il conteggio venisse fatto rispetto ai totale dei voti raccolti all’ultima tornata elettorale vorrebbe dire passare dai 17.500 voti del 2012 a circa 22mila: un bel passo avanti ma ancora lontano dai risultati del 2007 (più di 26mila voti).
La FLC, secondo le proprie proiezioni, si attesterebbe sul 33% nella scuola (più o meno lo stesso risultato di 3 anni fa).
Ma anche la Cisl-Scuola parla di grande successo e sostiene anzi di essere il primo sindacato della scuola (nel 2012 non arriva neppure al 25%).
Risultato positivo per la Uil-Scuola che sostiene di aver incrementato i voti rispetto alle elezioni precedenti.
“Le rilevazioni effettuate – dichiara anzi il segretario nazionale Massimo Di Menna – mostrano la Uil-Scuola al primo posto in molte scuole italiane e nelle scuole all’estero dove il primo posto è ormai certo perché lo spoglio è praticamente terminato”.
Nessuna notizia, per ora, arriva invece da FGU-Gilda e Snals che – forse – potrebbero aver perso qualche punto percentuale di consenso.
Ma la vera sorpresa potrebbe arrivare da Anief e Unicobas che – grazie al “patto di desistenza” sottoscritto prima del voto – potrebbero aver raggiunto un risultato interessante anche se non sufficiente per ottenere il diritto di sedere ai tavoli contrattuali.
Nei prossimi giorni l’Aran renderà noti i risultati ufficiali e a quel punto si potrà discutere con i dati alla mano.

 

Preparazione concorso ordinario inglese