Home Attualità Figliuolo: ora immunizzare i più giovani. 2,7 milioni ancora scoperti

Figliuolo: ora immunizzare i più giovani. 2,7 milioni ancora scoperti

CONDIVIDI
  • Credion

Il generale Figliuolo intende aprire una “corsia preferenziale” per gli adolescenti e stando a quanto lui stesso conferma c’è da fare l’ultimo scatto per arrivare all’immunità collettiva e  all’80% entro fine settembre, per  ripristinare la scuola in presenza al rientro dalle vacanze. 

“I vaccini ci sono e la loro disponibilità è tra l’altro destinata a crescere in maniera considerevole, da subito dopo Ferragosto, grazie all’azione del presidente Mario Draghi in ambito europeo. Nella fascia dei giovani stiamo già andando bene, visto che, da un recente rilevamento effettuato dal Financial Times, è emerso che l’Italia è terza nel mondo per vaccinazioni ai giovani di età compresa tra i 12 e i 18 anni. Anche in questo periodo, maggiormente dedicato alle vacanze, la propensione alla vaccinazione tra i giovani è rimasta alta. È proprio nella classe tra i 12 e i 29 anni che stiamo registrando il maggior numero di prime somministrazioni”.

L’incentivo dettato dall’adozione del green pass dal 6 agosto per molte attività sociali tra cui piscine e palestre, tradizionalmente frequentate dai più giovani, ha stimolato  la propensione alla vaccinazione e a quanto sembra sono moltissimi i ragazzi che, dopo un periodo di tregua, si stanno sottoponendo al vaccino. 

Al momento sono “scoperti” nella fascia d’età tra 12 e 19 anni, l’ultima per la quale sono state aperte le prenotazioni, oltre 2,7 milioni di ragazzi, ma si sono vaccinati a ciclo completo in circa 998 mila. Sono in attesa del richiamo in oltre 841 mila, quasi un terzo di tutti quelli che devono ricevere la seconda somministrazione, al momento oltre 2,8 milioni di persone. 

Oltre agli adolescenti, si legge sul Corriere della Sera,  quella tra i 20 e i 29 anni è l’altra fascia su cui il generale Figliuolo intende spingere per rendere frenare la circolazione del virus in autunno. Si tratta di ragazzi universitari  smontando diffidenze e incomprensioni.