Home I lettori ci scrivono Finalmente Renzi scopre le carte, in attesa…

Finalmente Renzi scopre le carte, in attesa…

CONDIVIDI
  • Credion

Fin dall’inizio ho pensato che Renzi avesse bisogno di chiacchierare per nascondere il vuoto, il nulla. Abituato ormai da anni a valutare un politico dai fatti e non dalle dichiarazioni, ho atteso il primo provvedimento. Bene, ecco il primo “fatto”: i 3,7 miliardi promessi dal Premier per mettere in sicurezza le scuole sono diventati nel Decreto IRPEF solo 244 milioni. In percentuale meno del 10%!!! Ovviamente è possibile che nelle prossime settimane Renzi riesca a trovare le risorse mancanti. 
Ma sarà molto difficile. Posizione preconcetta? Non credo. Mi baso su un altro fatto: la difficoltà di reperire le coperture per gli scatti 2012 e 2013. Il prossimo bluff sarà, quando il Ministro Giannini – sempre che lei rimanga a Viale Trastevere dopo le elezioni europee – sarà costretta a interrompere le sue dichiarazioni o interviste per scoprire le carte riguardanti la valorizzazione economica del merito. In quel momento avremo la conferma di un altro bluff: il lavoro “meritevole” ( partecipazione a corsi di aggiornamento, attività di potenziamento e integrazione, coordinamento organizzativo…) ci verrà compensato con 50€ mensili netti. 
Questa è l’ipotesi migliore.. La peggiore: una bella pacca sulla spalla e un riconoscimento verbale del nostro lavoro, condito con espressioni del tipo “ eroi”, “avanguardia democratica”… Per dirla con Totò “Ma mi faccia il piacere…”