Home Archivio storico 1998-2013 Generico Finanziaria: Fioroni annuncia 40.000 assunzioni in ruolo per gli ATA

Finanziaria: Fioroni annuncia 40.000 assunzioni in ruolo per gli ATA

CONDIVIDI
  • Credion

Niente tagli, solo razionalizzazioni, 3 miliardi di risparmi in 3 anni, no anzi nessun risparmio.
La manovra finanziaria per la scuola sta diventando ormai un giallo in piena regola, ricco di sorprese e colpi di scena.
Nella giornata del 18 ottobre i sindacati confederali di categoria hanno incontrato i ministri Fioroni (Pubblica Istruzione) e Nicolais (Funzione Pubblica) e, stando al comunicato unitario, la legge finanziaria potrebbe uscire quasi stravolta da alcuni emendamenti che il Governo si appresterebbe a presentare.
Quello più importante riguarda la cancellazione completa dell’articolo 67 che contiene la cosiddetta “clausola di salvaguardia” voluta da Padoa Schioppa per garantirsi che i risparmi previsti dall’applicazione delle norme contenute nell’art. 66 ci siano davvero e non restino sulla carta.
In pratica si tratta di questo: attraverso una serie di misure (aumento del rapporto alunni/classi di 0,4 punti, progressiva eliminazione dei docenti specialisti di lingua inglese nelle elementari, diminuzione dell’orario di lezione negli istituti professionali) il Governo conta di risparmiare poco meno di 500milioni di euro nel 2007 e più di 3miliardi nel triennio 2007/2009.
La “clausola di salvaguardia” stabilisce che se i risparmi dovessero essere inferiori si provvederà a diminuire gli stanziamenti ordinari del Ministero che però sono già ridotti all’osso (se si escludono le spese “incomprimibili” non c’è modo per recuperare, a meno di non azzerare gli stanziamenti per le scuole !).
Probabilmente nello scrivere l’art. 67 i tecnici del Ministero del Tesoro non conoscevano esattamente i numeri, ma ora che da Viale Trastevere è stato lanciato l’allarme, sembrano tutti intenzionati a correre ai ripari.
D’altronde già qualche giorno fa, la Commissione Istruzione si è espressa favorevolmente alla cancellazione dell’art. 67 (anche l’opposizione ha votato la proposta della relatrice di maggioranza Alba Sasso).
E poi c’è la questione delle assunzioni: 20mila ATA immessi in ruolo sono sembrati pochi ai sindacati e così il ministro Fioroni ha già annunciato che chiederà al Governo di raddoppiarne il numero.
Di problemi sul tappeto ne restano ancora diversi, ma di questo passo è possibile che, alla fine, la manovra finanziaria sia ben diversa da quella pensata inizialmente da Padoa Schioppa.