Home Archivio storico 1998-2013 Generico Finanziati i progetti sulle lingue di minoranza

Finanziati i progetti sulle lingue di minoranza

CONDIVIDI
  • Credion
La Direzione generale per gli ordinamenti del sistema nazionale d’istruzione e per l’autonomia scolastica ha approvato anche quest’anno un piano di interventi e di finanziamenti per la realizzazione di progetti nazionali e locali nel campo dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti alle minoranze linguistiche storiche, ai sensi della legge n. 482 del 15 dicembre 1999.
I progetti (235) presentati dalle scuole sono stati valutati da un gruppo di studio che, seguendo i criteri esplicitati nella circolare ministeriale n. 64/2008, ha privilegiato prioritariamente quelli che, avvalendosi di tecniche veicolari, integrando la lingua con il contenuto, trasformano le lingue minoritarie storiche in lingue “vive” e realmente parlate.
Molta rilevanza è stata attribuita, inoltre, ai progetti presentati da reti territoriali di scuole, ai progetti innovativi o cofinanziati ed alle iniziative di interazione con il territorio.
Seguendo tali criteri sono stati finanziati 194 progetti, così ripartiti per minoranze linguistiche: 25 appartenenti a minoranze di lingua albanese; 1 a minoranza di lingua croata; 4 a minoranze di lingua francofona; 58 a minoranze di lingua friulana; 5 a minoranze di lingua germanofona; 11 a minoranze di lingua greca; 10 a minoranze di lingua ladina; 17 a minoranze di lingua occitana; 52 a minoranze di lingua sarda; 11 a minoranze di lingua slovena.

Tenendo conto della suddivisione per Regioni, i progetti finanziati per l’a.s. 2008/2009 sono così ripartiti: 1 riferito alla regione Abruzzo; 4 alla Basilicata; 18 alla Calabria; 72 al Friuli Venezia Giulia; 3 al Molise; 15 al Piemonte; 13 alla Puglia; 52 alla Sardegna; 1 alla Sicilia; 2 al Trentino Alto Adige; 3 alla Valle d’Aosta; 10 al Veneto.