Home Generale Firenze: scuole aperte ma niente lezioni

Firenze: scuole aperte ma niente lezioni

CONDIVIDI
  • Credion

La vice sindaca di Firenze, presidente della commissione Istruzione dell’Anci, lancia la proposta di riaprire gli edifici scolastici da metà maggio, ma senza classi piene e con pochi studenti presenti, e spiega che il problema per i genitori si presenterà soprattutto dal primo giugno, fino ad agosto “quando tutto il Paese si rimetterà in moto. Sarei felice se Firenze diventasse un caso pilota”.

Aule non piene e nei giardini

A tornare in classe potrebbero essere fino a 30mila studenti fiorentini, ma in aule non piene, utilizzando anche i giardini e senza fare lezioni.

Il servizio offerto dovrebbe essere soprattutto ludico, anche perché il problema principale riguarda i più piccoli, i bimbi da 0 a 6 anni che “non possono essere lasciati soli”, mentre i genitori rientrano a lavoro.

Icotea

Gli spostamenti più facili per i bimbi

Infatti, mentre  per le scuole elementari e medie i percorsi che devono compiere i più piccoli sono brevi, per i ragazzi delle scuole superiori i tragitti sono più lunghi e dunque entrerebbero in gioco anche i mezzi di trasporto pubblico, con i problemi connessi. Dunque, secondo la vice sindaca,  l’unico compromesso possibile è quello di aprire solo le scuole elementari e medie.